Sarà il Circuito Internazionale La Conca, a Muro Leccese (LE), il teatro della sfida finale tra i piccoli campioni dell’Euro Trophy by 60, che nel weekend dal 20 al 22 luglio animeranno il terzo e ultimo appuntamento della serie loro dedicata. Protagonisti sono i piloti più giovani in assoluto, di età compresa tra i 7 e i 12 anni, provenienti anche dall’estero, in virtù dell’apertura alla partecipazione straniera delle gare Euro Trophy. Si tratta di piccoli driver alle loro prime esperienze con il mondo delle corse ma, a giudicare dalle capacità di guida che sfoggiano in pista, sembrerebbero piloti di provata esperienza. Il loro campo d’azione è la classe 60 cc, divisa nelle categorie 60 Baby (per i più piccoli tra i 7 e i 9 anni) e 60 Mini, gradino successivo per i più grandicelli fino a 12 anni. Terreno di gara sono stati i primi due appuntamenti svolti a Lonato (BS) a metà marzo e a Sarno (SA) nel mese di giugno. In entrambe le occasioni non sono mancate sorprese molto interessanti nelle due categorie, attese al gran finale che si prepara al circuito di Muro Leccese.

E’ la vicentina Maria Scalzotto (CRG-Comer) la star della classe 60 Baby, categoria che la ragazzina comanda dopo aver vinto due delle quattro gare svolte finora. A seguirla è il giovane pilota di Locorotondo (BA) Alex Irlando (Top-Comer), figlio d’arte del più volte campione europeo nelle cronopscalate Pasquale Irlando. I due di testa si sono contesi spesso la vittoria, con qualche problema in più per Irlando, che a Sarno è rimasto attardato. I principali inseguitori in classifica, Andrea Spagna (Zanardi-Comer) e Danilo Albanese (Intrepid-WTP) ne hanno approfittato per ridurre il distacco in punti, mentre meglio è andata a

Remigio Garofalo (Top-Comer), che a Sarno ha conquistato la vittoria in gara.

Le gare dell’Euro Trophy by 60 sono frequentate da una rappresentanza qualificata di piloti provenienti dall’estero, che in molte occasioni si fanno temere dai pur esperti padroni di casa. La Classe 60 Mini, infatti, è comandata dallo spagnolo Osorio Megens (Intrepid-Vortex), in testa per soli due punti su una coppia di antagonisti di tutto rispetto: a inseguire il leader sono infatti il fasanese Federico Pezzolla (IntrepidVortex), anch’egli figlio d’arte (suo padre Oronzo è stato pilota ufficiale Skoda nelle cronoscalate), secondo a pari punti con la giovanissima promessa calabrese "Speedy" (Top-Comer), che a La Conca è uno dei favoriti più acreditati. Da non dimenticare Alessio Santilli (Intrepid-Vortex) e Piero Partigianoni (Intrepid-Iame), che dalle posizioni successive potrebbero compiere prestazioni di rilievo. Tra gli altri stranieri, sono da tenere d’occhio il colombiano Oscar Tunjo (Birel-Parilla) e il cipriota Andreas Eliades (Intrepid-Vortex), autori di interessanti prestazioni negli appuntamenti precedenti.

Ad affiancare l’Euro Trophy by 60 sarà la National Series, che in chiusura di stagione assegnerà la vittoria nelle tre categorie 100 Junior, 100 Nazionale e e 125 Nazionale. La prima è dominata da Alessio Guazzaroni (PCR-Parilla), ancora in testa nonostante la doppia vittoria di Giuseppe Balsamo (Tony-Iame)

a Sarno. Discorso uguale in 100 Nazionale, con Marco Mazzantini (Energy-TM) che resta al comando dopo la vittoria al precedente appuntamento di Massimiliano Maccarone (Tony-Vortex) e del tarantino Luigi Musio (Maranello-Vortex). In 125 Nazionale, infine, Ciro Armatore (Birel-TM) comanda imbattuto su Devid De Luchi (PCR-TM). Per tutte le classifiche, il link utile è www.wsk.it


Stop&Go Communcation

Sarà il Circuito Internazionale La Conca, a Muro Leccese (LE), il teatro della sfida finale tra i piccoli campioni dell’Euro […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/Euro-Trophy.jpg Euro Trophy by 60: Il 22 a Lecce i campioni 2007