E' stata una manifestazione fra le più belle ed esaltanti di questi ultimi anni, quella della Finale Nazionale del Campionato Italiano Classi 100 e 125 organizzata sul "Circuito Internazionale Napoli" di Sarno. Sui 1.699 metri dell'impegnativo e ospitale circuito campano, per l'occasione più che mai "tirato a lucido", alla fine sono stati 252 i piloti verificati (su 261 iscritti e ben 279 richieste pervenute), confermando un successo annunciato al quale i piloti soprattutto hanno creduto fin dalla sua iniziale enunciazione. Questa prima edizione del rinnovato Campionato Italiano si è tradotta in un vero e proprio successo di partecipazione soprattutto in funzione della Finale Nazionale, ma anche le tre Selezioni di Zona (Nord Italia, Centro e Sud) hanno contribuito a formare l'evento conclusivo dando spessore a tutto l'insieme del Campionato Italiano. Con i 447 piloti partecipanti alle tre Selezioni di Zona (Battipaglia con 136 piloti, Ottobiano 127, Corridonia 184), e i 252 finalisti (51 nella Junior, 52 nella 100 Nazionale, 45 nella 100 Club, 51 nella 125 ICC, 53 nella 125 Club), il totale delle partecipazioni al Campionato è stato quindi di 699 piloti, un dato decisamente positivo se consideriamo la novità strutturale di questo Tricolore che per la prima volta si è presentato con la formula delle Selezioni di Zona e Finale.
 

Al termine del programma particolarmente impegnativo della splendida finale di Sarno, che ha visto l'effettuazione di 21 manches eliminatorie, 5 recuperi, 5 prefinali e 5 finali per le rispettive categorie, a vincere i titoli tricolori sono stati nella 100 Junior il barese Ignazio D'Agosto (Tony Kart/Iame/Vega), nella 100 Nazionale il varesino (di Somma Lombardo) Matteo Ghidella (Tony Kart/Vortex/Vega), nella 100 Club il ternano (di San Gemini) Salvatore Di Fazio (Tony Kart/Vortex/LeCont), nella 125 ICC il perugino (di Branca) Marco Diamantini (Birel/Tm/Vega), nella 125 Club il pavese (di Copiano) Ivan Bocchiola (Brm/Tm/LeCont).

 

 

Una grande manifestazione che si è poi conclusa con un podio finale d'eccezione, con tutti e 5 i campioni italiani riuniti tutti insieme per celebrare un momento di sincera commozione quando si è dovuto procedere all'assegnazione del "Memorial Pietro Saitta", in ricordo del 31.enne pilota romano campione italiano nel 2003 della 100 Senior, scomparso l'11 marzo 2006 in un incidente stradale nel quale perì anche la propria fidanzata. Il bel Trofeo consegnato dal padre Vincenzo Saitta, campione europeo di karting nel 1989, è stato aggiudicato al giovane Ignazio D'Agosto (13 anni compiuti lo scorso 19 giugno) per il maggior numero di risultati conseguiti nella manifestazione (due vittorie nelle manches, vittoria nella finale, e a discriminante, pole position nelle prove di qualificazione).

 

 

100 JUNIOR – Il pugliese Ignazio D'Agosto (Tony Kart/Iame/Vega), dopo essersi imposto nelle prove ufficiali e al termine delle manches eliminatorie con due vittorie, e dopo essersi piazzato al secondo posto in prefinale alle spalle del trentino Marc Aurel Coleselli (Birel/Iame/Vega), ha conquistato la finale portandosi in testa dal quinto giro precedendo sul traguardo il lombardo Alberto Cavalieri (Brm/Iame/Vega) e il laziale Roberto Manduchi (FA/Iame/Vega), mentre Coleselli è stato costretto al ritiro nel corso del secondo giro.

 

 

 

100 NAZIONALE – Nella 100 Nazionale il titolo è stato vinto dal lombardo Matteo Ghidella (Tony Kart/Vortex/Vega), autore di un bel recupero dalla terza posizione in cui aveva terminato la prefinale e concluso in testa alla gara a due giri dal termine. In seconda posizione si è classificato il vincitore della prefinale, il pugliese Francesco Manghisi (Tony Kart/Tm/Vega), seguito dal piemontese Nicola Tornusciolo (Tony Kart/Vortex/Vega).

 

 

 

100 CLUB – A vincere la 100 Club è stato l'umbro Salvatore Di Fazio (Tony Kart/Vortex/LeCont) che dopo aver vinto la prefinale, in finale ha preceduto i due emiliani Andrea Fattori (Tony Kart/Vortex/LeCont) e Davide Gherardi (Tony Kart/Power/LeCont). Costretto al ritiro in prefinale per problemi tecnici il laziale Emiliano Cervoni (FA/Tm/LeCont) dopo essersi imposto nelle manche eliminatorie.

 

 

 

 

125 ICC – L'umbro Marco Diamantini (Birel/Tm/Vega), assistito dal pluricampione Francesco Laudato, dopo aver vinto la prefinale davanti al laziale Daniele Quadrana (Tony Kart/Vortex/Vega), si impone anche nella finale della 125 ICC restando sempre in testa. Diamantini conclude la gara davanti al toscano Flavio Sani (Birel/Tm/Vega), autore di una bella rimonta, e al lombardo Damiano Belliotti (Kart Corse/Tm/Vega). Costretto al ritiro Quadrana dopo aver occupato al seconda posizione nel corso dei primi giri.

 

 

 

125 CLUB – Il lombardo Ivan Bocchiola (Brm/Tm/LeCont) ha vinto la finale della 100 Club dopo essersi aggiudicato "a tavolino" anche la prefinale per la penalizzazione inflitta al laziale Marco Iacocagni (Red Speed/Tm/LeCont) per partenza anticipata. Bocchiola, rimasto sempre al comando della finale, ha concluso la gara davanti all'emiliano Marco Maccarelli (Energy/Tm/LeCont) e al marchigiano Andrea Capponi (Birel/Tm/LeCont) che negli ultimi due giri "soffia" il podio al veneto Giorgio Stivanello (Zanardi/Tm/LeCont). Solamente settimo il campano Paolo Vallifuoco (Pcr/Tm/LeCont) dopo essere stato il migliore nelle manches eliminatorie insieme a Marco Iacocagni.


Stop&Go Communcation

E' stata una manifestazione fra le più belle ed esaltanti di questi ultimi anni, quella della Finale Nazionale del Campionato […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/125icc_DiamantiniBen-w.jpg Ecco tutti i vincitori del Campionato Italiano 100-125 a Sarno