E’ stato un weekend molto caldo, in tutti i sensi, quello vissuto a Sant’Egidio alla Vibrata (Teramo) per la quarta e penultima prova del Campionato Italiano ACI Karting, con 118 piloti nelle quattro categorie KZ2, 60 Mini, KF Junior e KF.

La temperatura è stata altissima, non solo in aria ma anche in pista per l’agonismo dei piloti in tutte le categorie, peraltro con gare comunque corrette. La validità dell’appuntamento con punteggio aumentato del 50% per questa prova e per la prossima del 30 agosto a Siena, ha dato ulteriore interesse e ha anche offerto un ottimo assist a diversi protagonisti per una possibile “fuga” in campionato.

KZ2. In KZ2, con 41 piloti, in gara-1 ha prevalso Mirko Torsellini (Ricciardo-Tm) che ha “piegato” la competitività del pilota di casa, Loris Spinelli (PCR-Tm), il più veloce di inizio weekend, in prova e nelle manches. Nella prima Finale Spinelli, dopo aver condotto per gran parte della gara, ha accusato un calo tecnico lasciando via libera a Torsellini che è andato a conquistare la sua seconda vittoria di stagione con Spinelli secondo. Terzo si è piazzato Lorenzo Camplese (Parolin-Tm), mentre il leader di classifica Riccardo Longhi (CRG-Tm) è riuscito a recuperare fino al settimo posto dal 19mo di partenza. In gara-2 un “mucchio” verso la fine del primo giro ha coinvolto proprio Longhi e Camplese, costretti al ritiro. L’ordine d’arrivo ha visto questa volta la vittoria di Spinelli su Torsellini, con Alessandro Giulietti terzo al debutto con TB Kart. A pagarne le conseguenze dell’incidente è stato però anche Torsellini, che aveva riportato un danno allo spoiler anteriore con conseguente penalizzazione come vuole il nuovo regolamento. Secondo è quindi passato Giulietti, terzo Nicola Gnudi (VRK-Tm).

60 MINI. La 60 Mini, con 49 piloti, ha offerto ancora una volta uno spettacolo eccezionale. Qui a prevalere dopo una bella battaglia è stato il capoclassifica Dennis Hauger (CRM-Tm), vincitore di gara-1 su Federico Cecchi (Tony Kart-Tm) e Leonardo Marseglia (Zanardi-Tm). In gara-2, nonostante la griglia invertita nelle prime otto posizioni, a rivelarsi fra i maggiori protagonisti è stato ancora Hauger, andando a tagliare il traguardo in un seconda posizione (preziosa in chiave di campionato), alle spalle di Mattia Michelotto (Energy-Parilla) dominatore di questa gara dal primo all’ultimo giro. Da segnalare la prova di Leonardo Caglioni (Evokart-Tm) che ha potuto coronare un buon weekend salendo per la prima volta sul podio con il terzo posto in gara-2 dopo il quarto posto ottenuto in gara-1

KF Junior. In KF Junior, con 23 piloti, gara-1 ha visto un incredibile avvicendamento in testa fra Nicola Abrusci (Tony Kart-Vortex), Alessandro Giardelli (Tony Kart-Lke) e l’australiano Aaron Cameron (Tony Kart-Vortex) al debutto in campionato. Alla fine a prevalere è stato il leader di campionato Giardelli, su Abrusci e Cameron. In gara-2 Abrusci non ha invece mancato l’appuntamento con la vittoria, vincendo su Cameron, mentre terzo sul podio ha potuto concludere Lorenzo Colombo (Tony Kart-Lke). Non è andata benissimo al russo Ivan Grigoriev (Kosmic-Vortex), terzo in campionato prima di questa gara a due soli punti dalla vetta. Grigoriev è stato costretto al ritiro in gara-1, per recuperare poi in gara-2 fino al nono posto.

KF. In KF, con 5 piloti al via, non ha avuto problemi ad imporsi in tutte e due le finali Lorenzo Travisanutto (Tony Kart-Tm), quest’anno alla sua prima gara di campionato. Una mancata partenza in gara-2 ha fatto lasciare la leadership del campionato a Stefano Cucco (Energy-Tm), terzo in gara-1 alle spalle di Jacopo Gheno (Tony Kart-Vortex). Adriano Albano (Tony Kart-Tm) ha patito un ritiro in gara-1 per poi salire sul podio di gara-2, con Gheno terzo.


Stop&Go Communcation

E’ stato un weekend molto caldo, in tutti i sensi, quello vissuto a Sant’Egidio alla Vibrata (Teramo) per la quarta e penultima prova del Campionato Italiano ACI Karting […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/08/kz2_gara2_fmp_2965-1024x683.jpg CSAI Karting – Val Vibrata, Report: Hauger signore in Mini, Abrusci torna vincitore in KFJ. Travisanutto uber alles in KF, Torsellini e Spinelli promossi in KZ2