“È stata ancora una volta una stagione piuttosto positiva, e in linea di massima, gli obiettivi che ci eravamo prefissi sono stati raggiunti”. Questo il primo commento del presidente della CRG, Giancarlo Tinini, al termine di un anno vissuto ancora molto intensamente, sia a livello industriale che prettamente sportivo.

Significativi i dati di vendita del 2011, dove la CRG ha mantenuto gli ottimi traguardi conseguiti l’anno precedente, confermandosi leader mondiale nella produzione dei telai con un marcato sviluppo nell’area asiatica e un importante consolidamento in Europa e nel Nord America. Non per niente, nel podio virtuale “Best Dealer” riferito ai rivenditori più importanti per il Gruppo CRG, il primo posto è stato guadagnato dalla Francia con l’importatore KCM di Cristian e Laurent Marchandise, seguito dal Canada con la società PSL e dal Giappone con Nagahara Service. Il recente accordo della CRG con i suoi tre importatori di USA e Canada (PSL, CRG America e CRG USA), per l’importazione e la distribuzione esclusiva dei propri prodotti su tutto il territorio nord americano, prefigura per il 2012 un ulteriore rafforzamento della presenza CRG in Nord America e il raggiungimento di traguardi ancora più importanti.

Sul fronte sportivo, nel 2011 in casa CRG è tornato l’alloro iridato CIK-FIA nella Coppa del Mondo KZ1 con Jonathan Thonon, vero “cannibale” della categoria con il cambio, grazie all’efficienza ancora una volta dimostrata dal telaio CRG in abbinamento alla performance del motore Maxter preparato da Savard.

Un risultato confermato anche dalla prestazione di rilievo di Davide Forè, ottimo terzo su questo podio così importante. Un altro traguardo di assoluto rilievo è quello raggiunto anche nel Campionato d’Europa CIK-FIA KZ2, con Fabian Federer vincitore del titolo continentale e del titolo italiano con l’apporto del motorista Bruno Dal Dosso, con il podio nell’Europeo KZ2 completato da Mirko Torsellini. Quest’ultimo si è poi confermato vincente nel WSK con il titolo nella WSK Final Cup in KZ2. Sempre nella serie internazionale della WSK è arrivato l’altro titolo in KF3 con Max Verstappen vincitore dell’Euro Series.

Ecco quindi il commento di Giancarlo Tinini sulle prestazioni dei suoi piloti nella stagione appena conclusa: “Nella categoria KZ abbiamo ottenuto buoni risultati, in più abbiamo trovato dei nuovi ragazzi che stanno crescendo molto bene, così da poter affiancare al meglio sia Thonon che Forè. Obiettivamente speravamo di poter ottenere un risultato migliore in KF3, dove contavamo di poterci imporre oltre alla WSK Series anche nella World Cup e nell’Europeo CIK-FIA, così come i risultati non sono stati molto felici in KF2. Diciamo però che ci siamo ripresi piuttosto bene versofine anno. Ci è sfuggito l’Europeo KZ1, che forse era quello più facile da vincere, comunque abbiamo ottenuto dei bei risultati nell’Europeo KZ2 con Federer primo e Torsellini terzo, così come nella World Cup KZ2 con Pex secondo e Federer terzo. Potevamo anche vincere, se a Torsellini non fosse capitato un problema in prefinale, dopo che il nostro pilota si era rivelato il più veloce per tutto il weekend”.

Sono quindi Federer e Torsellini le due maggiori novità della stagione 2011?
“Assolutamente sì. Tutti e due nel 2012 saranno nella squadra ufficiale CRG. Per Federer si tratta di una promozione, mentre per Torsellini una conferma dopo la bella stagione del 2011”.

E per quanto riguarda la KF1?
“Qui in verità non mi aspettavo i risultati che poi abbiamo avuto. Invece alla fine abbiamo chiuso con dei bei podi con Jordon Lennox e Felice Tiene,oltre a una vittoria e un secondo posto in Belgio dopo la penalizzazione a De Vries. Poi un altro podio di Tiene a Sarno – nonostante gli sia stato tolto per una presunta irregolarità, piuttosto assurda – e infine il podio di Macao, ci hanno consentito di chiudere una stagione con il segno positivo. Insomma, è andata meglio di quanto mi aspettavo”.

Per il 2012 come si presenterà la Squadra Corse CRG?
“Non avremo più con noi Arnaud Kozlinski e Max Verstappen, che voglio ringraziare per il loro contributo. Ma per il 2012 ci stiamo organizzando abbastanza bene, anche in categorie dove quest’anno non abbiamo spinto, come la KF2, mentre avremo nuovi elementi in KF3. In KF2 correremo con Jordon Lennox e Felice Tiene, oltre al nostro nuovo acquisto, l’inglese Luke Varley, che ha riportato ottimi risultati in questi ultimi anni, e il neo campione inglese Tom Joyner, in gara con la linea LH Lewis Hamilton. In KF3 avremo Alex Palou, di Barcellona, campione spagnolo con buoni riscontri anche in campo internazionale, e l’americano Santino Ferrucci, proveniente da diversi successi nella Cadetti, negli Stati Uniti e in Inghilterra. In KZ1 avremo Jonathan Thonon, Davide Forè, Jorrit Pex, Fabian Federer e Mirko Torsellini. Quando potranno, in KZ2 correranno anche Tiene e Lennox. Da decidere ancora altri possibili inserimenti, come la continuità del rapporto con Laura Tillett, ma la ragazza inglese sembra decisa a continuare a correre in KF1, categoria che invece non rientra più nei nostri programmi”.

Quindi niente più Campionato del Mondo KF1?
“Il Campionato del Mondo KF1, così come si presenta oggi, non rientra più nei nostri programmi. È assurdo fare un Campionato del Mondo in 5 prove con 20 piloti. Preferisco usare le nostre forze in KF2, quanto meno c’è del mercato. Oggi trovo ridicolo fare cinque prove di un mondiale in queste condizioni. A questo punto avrei preferito fare una prova unica, dove magari avremmo potuto vedere al via 40 piloti. Con l’attuale situazione economica mondiale, non è più proponibile un campionato su cinque prove. Abbiamo finito un Campionato delMondo in Giappone con 8 piloti europei e 12 piloti giapponesi, e lo stato delle cose dovrebbe far capire come non abbia più senso continuare così”.

Quali sono quindi i programmi della stagione 2012 per la CRG?
“Inizieremo in Italia con la Winter Cup di Lonato, saremo poi presenti anche al Trofeo Andrea Margutti, visto che anche questa gara internazionale si disputa qui a Lonato. Quindi la WSK Master Series e l’Euro Series, oltre a tutti i Campionati CIK-FIA, ad esclusione della KF1”.

Il programma 2012 della CRG propone anche alcune novità tecniche e nuovi brand…
“Avremo i nuovi telai CRG di nuova omologazione, con i quali abbiamo già avuto ottimi riscontri, tanto che nelle nostre ultime prove i dati sono molto positivi. Faremo debuttare anche i nuovi telai Kalì-Kart, con un pilota in ogni categoria, per dimostrare la qualità di questo nuovo prodotto. Ma in generale sono soddisfatto, abbiamo lavorato bene un po’ su tutti i nuovi prodotti, compreso i nuovi telai Maranello e LH, che ci daranno senz’altro grosse soddisfazioni”.

Poi c’è la novità del nuovo monomarca Formula 5 by Maxter…  
“Questo nuovo monomarca, secondo me, dovrà rappresentare il primo step per quei piloti che pensano di andare a correre in automobilismo, in Formula. Il nuovo monomarca Formula 5 ha come casa costruttrice la Maxter, sia come telaio che come motore. Si tratta di un nuovo monomarca con le marce, ad avviamento elettrico, che rappresenta una novità assoluta per il nostro mercato, ma abbiamo già avuto un forte interessamento da altri Paesi. È adatto sia ai giovanissimi, che ai piloti più esperti, ed è utilizzabile soprattutto su quei circuiti di 700/800 metri di cui è pieno il mondo, dove è senz’altro più adatto un cambio a 4 marce, mentre al contrario sui circuiti più veloci potrà essere utilizzato il cambio a 6 marce, così da poter dare maggiore sfogo alla potenza del motore Maxter KZ. La variazione dal 4 al 6 marce è facilissima, basta agire su un semplice pernio. I più giovani dovranno utilizzare il cambio a 4 marce, così potranno concentrarsi maggiormente sulla guida, e in questo caso con un apposito collettore la potenza viene ridotta da 40 a 27 cavalli. Questa nuova categoria la vedo come soluzione ideale per chi pensa di voler andare in macchina, così potrà imparare l’utilizzo del cambio, saper fare le partenze, gestire la frenata con la scalata o il sorpasso con l’uso del cambio. Sono tutti vantaggi che si imparano con un prodotto di questo tipo, cioè con un mezzo con il cambio. D’altra parte è risaputo che i piloti che provengono dal kart con il cambio, quando debuttano in macchina, sono in vantaggio rispetto ai piloti che provengono dal kart in presa diretta. Chi andrà in macchina, dovrà per forza usare il cambio, e saper già gestire il numero dei giri nelle cambiate, la forza del motore nella coppia giusta, con la cambiata al momento opportuno, potrà rappresentare un bel vantaggio e un passo in più. Poi non bisogna dimenticare il maggior divertimento che un kart con le marce può dare rispetto al kart in presa diretta. Per ora è un progetto a medio termine, ma l’interesse che ha già dimostrato questo prodotto in chi l’ha provato, potrebbe farci avere da subito dei risultati molto interessanti”.


Stop&Go Communcation

“È stata ancora una volta una stagione piuttosto positiva, e in linea di massima, gli obiettivi che ci eravamo prefissi […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/02/karting-231211-01.jpg CRG felice del suo 2011. Nel 2012 maggiore impegno, ma niente Mondiale KF1