Ha avuto un buon avvio la Coppa CSAI Karting di Zona 2011, con il nuovo format di campionato introdotto da quest’anno dalla CSAI (Commissione Sportiva Automobilistica dell’Automobile Club d’Italia) che ha previsto la suddivisione dell’Italia in 8 zone, ciascuna composta di 8 gare (ad eccezione della prima zona con 6 gare). Dalla prima prova di Ugento in Puglia del 23 gennaio alla recente prova di Lonato in Lombardia del 6 marzo, si sono disputate 11 delle 62 gare in calendario e il coinvolgimento di tutte e otto le zone interessate.

I primi commenti sono positivi, soprattutto sulla formula del campionato, che nei piloti ha creato un maggior interesse di partecipazione finalizzato ad un titolo di zona CSAI e alla qualificazione per la finale del Trofeo Nazionale di categoria. La prima parte della stagione, con le prime gare disputate da fine gennaio a inizio marzo, ha prodotto naturalmente nelle varie zone d’Italia una presenza numerica a “macchia di leopardo”.

Nelle 10 categorie comprese nella Coppa CSAI di Zona (60 Baby, 60 Mini, KF2, KF3, KZ2, 100 e 125 Italia, 100, 125 e Tag Prodriver) il picco più alto per quanto riguarda le partecipazioni è stato riscontrato, come era da attendersi, in Lombardia (2. zona) a Lonato nella gara del 6 marzo, con 148 piloti.

Buone sono state anche le partecipazioni in Puglia (7. zona) nelle gare di Ugento (91 piloti) e Muro Leccese (131), così come in Sicilia (7. zona) a Triscina (90) e Kinisia (60), in Toscana (4. zona) alla Pista del Mare (81), nel Lazio (6. zona) a Viterbo (84), in Campania (6. zona) nel Circuito del Sele a Battipaglia (72) e nel Trentino (3. zona) alla Pista di Ala (67), mentre la situazione deve ancora “scaldarsi” in Abruzzo (5. zona) al Circuito di Ortona (40) e in Piemonte (1. zona) alla Pista Winner (38).

Interessanti sono i dati di partecipazione nelle varie categorie, dove generalmente le classi con il cambio prevalgono su quelle in presa diretta, su tutti la più numerosa per ora è la 125 Prodriver, con la percentuale più elevata a Cecina in Toscana dove sono stati ben 40 i piloti della 125 Prodriver su un totale di 81 iscritti.

Molto buona anche la partecipazione dei piloti in 125 Italia e KZ2, mentre una presenza numerosa di KF2 e KF3 appare concentrata in Lombardia. Le classi 100 della Italia e della Prodriver al momento sono invece le meno frequentate. Fra le categorie dei giovanissimi, in ripresa la 60 Mini mentre ancora non ha molta partecipazione la 60 Baby per bambini di 8-9 anni.


Stop&Go Communcation

Ha avuto un buon avvio la Coppa CSAI Karting di Zona 2011, con il nuovo format di campionato introdotto da […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/125-ITA_Ortona-2011.jpg Coppa CSAI – Esordio in tutte le zone con risultati positivi