Nella gara che ha assegnato il Campionato Europeo CIK della classe KZ1, a Wackersdorf (Germania), il Tony Kart Racing Team è stato costantemente al vertice, ma nella fase cruciale della finale, quando Marco Ardigò si accingeva a giocarsi il titolo, il pneumatico posteriore sinistro (difettoso) ha ceduto, facendogli perdere ogni possibilità di successo. Sul circuito Pro-Raceland di Wackersdorf si è corso anche il primo round del Campionato del Mondo CIK di KF1. Di seguito, report e analisi dei ‘verdi’.

KZ1 – Sin dalle qualifiche i piloti Tony Kart si sono inseriti al vertice. Dreezen (48.282) si è piazzato quarto ed Ardigò (48.591) ha siglato il secondo tempo nel suo gruppo. Nella delicata fase delle manche Ardigò è stato uno dei piloti più veloci, il suo Tony Kart-Vortex è sempre rimasto al top, ha vinto una manche ed ha fatto secondo nell’altra, guadagnandosi il terzo posto in griglia. Dreezen ha fatto ancora meglio, conquistando la prima fila in pre-finale. La pre-finale ha rappresentato per il nostro pilota, “soltanto”, un fase interlocutoria per prepararsi nel modo migliore alla gara decisiva. Ardigò ha infatti chiuso agevolmente al secondo posto, facendo segnare un tempo di 48.193, prestazione ripetuta con costanza dal nostro pilota.
In finale, come già detto, è arrivata la cocente delusione per i nostri colori. Al dodicesimo giro tutto sembra funzionare nel modo migliore, Ardigò bracca da vicino il leader De Conto e si appresta a sferrare l’attacco decisivo, forte di un ritmo di gara decisamente migliore rispetto a quello del rivale. La gomma posteriore cede improvvisamente ed il ritiro è quanto mai amaro.

KF1 – Per tutto il fine settimana i piloti con materiale Tony Kart-Vortex hanno stazionato nelle zone alte della classifica, segno che le prestazioni sono di grande livello. Camponeschi, Kanamaru, Lock e D’Agosto si sono messi in mostra nell’arco delle quattro gare, previste dal regolamento, in cui si è articolato il primo evento iridato. Nella prima gara D’Agosto è riuscito a compiere una rimonta notevole dall’ultima posizione in cui è stato relegato da un banale gusto in qualifica. Il nostro pilota italiano ha così concluso ad un soffio dal podio gara-1. Obiettivo che ha poi centrato in gara-2, giungendo secondo, davanti all’altro Tony Kart di Lock, pilota del nostro Junior Racing Team.  Anche nelle due gare della domenica i nostri piloti sono saliti sul podio, in gara-4 Camponeschi ha colto il terzo posto. Il nostro materiale tecnico è stato, nell’arco dell’intera competizione, quello che ha mostrato la migliore costanza di rendimento, portando tutti i piloti ad esprimersi nelle primissime posizioni. Sottolineiamo che i Racer EVRR e gli altri telai costruiti nella nostra azienda, hanno occupato il 50% della top ten, in ben due occasioni (gara-1 e gara-4).Gli appuntamenti iridati si articoleranno secondo un format che prevede la disputa, in ciascun week end, di quattro gare, due al sabato e due la domenica. Al termine di ogni evento mondiale ogni pilota scarterà il peggior risultato tra i quattro ottenuti.

Giacomo Aliprandi – Team Manger Tony Kart Racing Team: “Quando si verificano episodi sfortunati come questo accaduto a Marco (Ardigò), indipendenti dalla nostra volontà e dal nostro lavoro, restiamo particolarmente delusi. Da parte nostra abbiamo fatto il massimo e siamo consapevoli che sia i motori Vortex che i telai hanno reso magnificamente, tanto è vero che avevamo chance elevatissime di vittoria.L’asfalto, a causa delle condizioni meteo mutevoli, non è mai stato uguale, abbiamo sempre dovuto lavorare sul set-up e tutto ha risposto al meglio, il telaio è versatile e veloce. Il pneumatico che si buca nella fase cruciale della finale non dipende ne da noi, ne dal pilota, non c’è molto altro da aggiungere. Per quanto riguarda la KF1, abbiamo fatto un’ottima figura e proseguiremo con il lavoro, per migliorare ulteriormente nel prossimo appuntamento, a Zuera. Il mondiale è molto lungo e non si deve abbassare la guardia neanche per un attimo”.


Stop&Go Communcation

Nella gara che ha assegnato il Campionato Europeo CIK della classe KZ1, a Wackersdorf (Germania), il Tony Kart Racing Team […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/60_1954.jpg CIK-FIA – World KF1 & Euro KZ1/KZ2: Ardigò kappaò, Tony Kart recrinima