Una nuova variabile si inserisce nel calendario della “Super season” 2018/2019 del World Endurance Championship grazie allo spostamento del Gran Premio di Australia di Formula 1.

Gli organizzatori di Melbourne hanno infatti anticipato di una settimana, spostando dal 24 al 17 marzo 2019, il season opener della massima formula, creando un’inaspettata concomitanza con la 1.000 miglia di Sebring, sesto round del WEC.

Lo spostamento, che comunque necessita dell’approvazione del FIA World Motor Sport Council, è stato deciso per evitare la concorrenza con l’inizio dell’Australian Football League, con cui il GP ha condiviso la data negli ultimi due anni.

Ovviamente il pensiero va a Fernando Alonso, il cui ingaggio da parte di Toyota ha creato nei mesi scorsi i presupposti per lo spostamento della 6 Ore del Fuji, inizialmente coincidente con il GP di Austin, ed ora invece concomitante – con grande disappunto di diversi piloti e scuderie – con la Petit Le Mans, ultimo atto del WeatherTech SportsCar Championship 2018.

Il recente vincitore di Le Mans, qualora dovesse prorogare il rapporto con McLaren in F1, si troverebbe stavolta a dover scegliere tra i due eventi per poter puntare al titolo WEC, essendo assai improbabile uno spostamento del doubleheader della Florida. Un po’ come è avvenuto nel 2017 per Indianapolis quando Alonso saltò – con il beneplacito McLaren – il GP di Monaco di F1.

Nessuna coincidenza invece qualora dovesse invece concretizzarsi un impegno full-time del bicampione del mondo di F1 in IndyCar. Il GP di St.Petersburg, tradizionale apertura della serie, si svolge infatti da sempre la settimana prima di Sebring.

Un motivo in più per guardare con attenzione ai prossimi sviluppi della carriera dell’Asturiano, che tornerà sicuramente al volante della Toyota TS050 Hybrid a Silverstone, nel weekend di Ferragosto.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Lo spostamento del GP d’Australia di F1 diventa concomitanza con la 1.000 miglia della “Super-Season”

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2018/07/PL50946.jpg WEC – Sebring a rischio adesso per Alonso?