Ottocento gare per Bill Elliott

 La Coca Cola 600 di domenica sera sarà la gara numero 800 per Bill Elliott, il pilota 54enne della Ford #21 del team Wood (nella foto). Elliott ha esordito nella categoria a Rockingham nel 1976 concludendo al 33esimo posto. La sua prima stagione completa è stata quella del 1983 in cui ha vinto a la sua prima corsa a Riverside nell'ultima gara stagionale concludendo al terzo posto in campionato.  Nel 1985 e 1987 vinse la Daytona 500 cogliendo poi il successo in campionato nel 1988. Nel 1985 vinse ben undici gare ma non gli bastarono per il titolo. Anche nel 1992 perse un titolo per un soffio contro il compianto Alan Kulwicki in un finale mozzafiato. Nato a Dawsonville (Georgia), "Awesome" Bill Elliott, come viene chiamato, ottenne la media più veloce della NASCAR ottenendo la pole per la gara di Talladega del 1987 a oltre 342 chilometri orari, primato imbattibile in quanto dall'anno successivo vennero applicate strozzature ai motori. Nella sua ultima stagione, 2003, vinse una gara anche se perse un'altra per una foratura a mezzo giro dalla fine ottenendo il nono posto in campionato. Questo 2009 dovrebbe essere il suo ultimo campionato ma non è detto che Bill si ritiri definitivamente.

NASCAR ecologica?

La forte politica decisa dal governo americano e annunciata più volte dal presidente Barack Obama per quanto riguarda il risparmio energetico e le energie alternative potrebbe anche incidere sulla NASCAR, che organizza gare con motori di concezione a dir poco "medioevale" e che consumano diverse tonnellate di benzina ogni anno. Alla domanda riguardo nuovi motori e benzine ecologiche, il capo della Sprint Cup John Darby ha risposto in maniera vaga dicendo "sicuramente dobbiamo adeguarci e puntare al risparmio energetico ma non bisogna far per forza dei cambiamenti per il gusto di farli. Ci sono diversi campi in cui applicare certe politiche e non per forza di cose questi campi devono riguardare le macchine da corsa".

Said potrebbe saltare Sonoma

Boris Said, pilota che almeno disputa le due gare stradali della Sprint Cup, potrebbe non partecipare alla prima di queste a Sonoma. Il suo team, il RCM Motorsports, voleva schierarlo in 10/12 gare ma non riesce a trovare uno sponsor. La situazione potrebbe essere risolta per la seconda parte della stagione e Said così parteciperebbe a Watkins Glen ma mancando l'appuntamento californiano che si tiene a Giugno. Forse potrebbe correrci se viene contattato da un'altra scuderia.

La NNAACP minaccia il boicottaggio

La NNAACP, sponsor della NASCAR, ha minacciato il boicottaggio per l'ultima gara stagionale che si terrà a Homestead se la stessa NASCAR non sosterrà loro in una campagna contro la bandiera confederata che spesso viene issata nei circuiti meridionali. Questo simbolo viene visto come un retaggio dello schiavismo e un simbolo di discriminazione raziale verso gli afroamericani da molti americani ma nel sudovest del paese è una bandiera che identifica alle persone del posto. Infatti la bandiera confederata compare in alcune bandiere di alcuni stati del sud degli USA. Brian France, capo della NASCAR, si era già pronunciato in passato contro la famigerata bandiera.

Keselowsky nella Sprint Cup con JR

Il team JR che disputa la serie Nationwide potrebbe passare nel 2010 nella Sprint Cup con Brad Keselowsky, il suo attuale pilota, che ha sua volta disputa alcune gare della massima categoria nei team Hendrick e Phoenix, vincendo proprio con quest'ultimo a Talladega. Il team è proprietà di Dale Earnhardt Jr. e Rick Hendricà e schierano la Chevy #88. Se passassero alla Cup, Hendrick dovrebbe uscire dalla proprietà della scuderia ma potrebbe ancora fornire il materiale per le gare. Lo sponsor sarebbe la GoDaddy.com. Comunque Keselowsky ha un'offerta per correre con l'eventuale terza Chevy del team Stewart-Haas. In questo caso, nel JR ci sarebbe Martin Truex Jr., in rotta con il team DEI.

 Aldo Canzian


Stop&Go Communcation

Ottocento gare per Bill Elliott  La Coca Cola 600 di domenica sera sarà la gara numero 800 per Bill Elliott, […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/21coke.jpg NASCAR – Pillole della settimana