Ogni qual volta si corre a Pocono, molti appassionati si lamentano di gare che si prevedono noiose e soporifere. In fin dei conti non sbagliano: portare a termine le 500 miglia è dura specie se esce la pace car. In questo circuito, ogni giro dietro la vettura di sicurezza e interminabile e bastano poche uscite per far durare la corsa quattro ore. C'è chi pensa di accorciare l'evento a 400 miglia ma la sostanza non cambierebbe. Anche le 400 miglia di Michigan vengono accusate di essere lineari e noiose quanto le 500 di Fontana. Per la maggior parte degli appassionati, sono queste tre le peggiori piste dal punto di vista spettacolare. A favore di Pocono c'è la sua incredibile difficoltà, con tre curve diverse per raggio, ampiezza e sopraelevazione, i suoi lunghissimi rettilinei e la sua larga sede stradale. La gara della scorsa domenica è stata un'eccezione per chi critica questa pista, per tutti è stata la migliore gara mai vista sul tracciato della Pennsylvania. Ci viene in mente che lo spettacolo non è dettato poi dalle piste ma dalle macchine: se due o più bolidi sono in grado di darsi battaglia, questa avverrà sia Daytona che a Pocono. Guardando vecchie competizioni si inciampa più volte in belle gare a Michigan come quella famosa Gabriel 400 vinta da Cale Yarborough nel 1983. Quante volte si è discusso lo stesso tema in Formula 1: piste che non consentono sorpassi, circuiti kartodromi. E' vero, non sono quelle di una volta, si assomigliano tutte mentre prima ognuna aveva la sua particolarità, ma di teatri fantastici in passato se ne vedevano anche a Budapest, a Jarama, ad Adelaide…

In questo modo si arriva sempre (o quasi) alla stessa conclusione. Se ci fossero più parametri non controllati, più possibilità di errore, ci sarebbero gare più belle. Qualcosa si può fare come ad esempio non passare cinque giri dietro la pace car (a Pocono sono qualcosa come dieci minuti!) per eliminare un detrito dall'asfalto o non chiamare in causa la pace car appena una macchina sfiora il muro. Andando a riguardare le belle gare del passato, vedrete macchine in testacoda sull'erba che riprendono la corsa senza che ci sia alcuna interruzione.

Aldo Canzian


Stop&Go Communcation

Ogni qual volta si corre a Pocono, molti appassionati si lamentano di gare che si prevedono noiose e soporifere. In […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/conorace.jpg NASCAR – Born in the USA: Lo spettacolo che non ti aspetti