L'ultima volta che Max Papis aveva corso ad Atlanta, aveva concluso la sua gara contro il muro a causa di una foratura. Al suo ritorno nel 2010, "Mad Max" non sembra aver sofferto più di tanto da quell'esperienza, visto che era 29esimo assoluto su 46 vetture dopo la prima sessione di prove (secondo tra i piloti che devono giocarsi la qualificazione alla gara).

Durante le qualificazioni del venerdì pomeriggio, i tempi sono scesi velocemente e Papis ha migliorato i suoi tempi, qualificandosi per la Kobalt Tools 500 (quarta qualificazione consecutiva nel 2010) in 31esima posizione. Alla sua seconda apparizione sul tracciato di Hampton (Georgia), Papis ha migliorato di otto piazze la posizione in qualifca (era stato 39esimo lo scorso autunno) relegando altri sette piloti che si giocavano la qualificazione, compreso il leggendario "Awesome" Bill Elliott, noto pure come "Million Dollar Bill".

La gara è cominciata benissimo, con Max in 26esima posizione, e rifornendo ad ogni neutralizzazione, in modo da effettuare la miglior strategia, ottimamente orchestrata dal capomacchina Bootie Barker (nella foto insieme a colloquio con Max). Grazie alla regola dello sdoppiamento durante le bandiere gialle, la Toyota #13 è riuscita a stare a lungo nel giro dei leader. Papis si è poi stabilizzato in 33esima posizione evitando ogni tipo di errore, ma un contatto con Elliott Sadler a trenta giri dal termine lo ha relegato alla 34esima posizione finale.

"Abbiamo avuto una giornata molto dura ma abbiamo pure imparato tante cose per migliorare la competitività della nostra Camry in questo tipo di circuito", ha detto il comasco. "I meccanici hanno fatto un buon lavoro durante i pit stop correggendo l'assetto ma purtroppo non abbiamo potuto raccogliere i frutti sperati a fine corsa. Abbiamo migliorato molto in questa gara e sono fiducioso che miglioreremo ancora in ogni singolo evento".

I piani di Max Papis e del team di Bob Germain (supportato dallo sponsor Geico), è quello di saltare il prossimo appuntamento tra dieci giorni a Bristol (questa settimana ci sarà il primo dei quattro weekend di riposo per la Sprint Cup), per rientrare in gara a Martinsville la settimana successiva nella sola gara della serie Camping World. Dopo il secondo weekend di riposo in occasione delle festività pasquali, il team salterà pure l'appuntamento di Phoenix per rientrare in pista nella Sprint Cup a Forth Worth (Texas), il prossimo 18 Aprile. In poche parole, si tratta di saltare le prossime tre gare su circuiti corti e lenti per rientrare in occasione della prossima gara su ovali veloci come quello di Atlanta.

Aldo Canzian


Stop&Go Communcation

L'ultima volta che Max Papis aveva corso ad Atlanta, aveva concluso la sua gara contro il muro a causa di […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/maxbootie.jpg NASCAR – Atlanta – L’italiano d’America: Una domenica da leoni per Max Papis che è pronto per la prossima sfida