C’è fermento nel team Ganassi. Dopo aver rivelato a diverse fonti di essere interessato al nuovo campionato United SportsCar Racing, che riunirà sotto una stessa serie ALMS e Grand-AM, per schierare delle LM P2, ora rinuncia nientemeno che alla sua stella NASCAR Juan Pablo Montoya, che non verrà rifirmato nel 2014.

Montoya, dopo avere clamorosamente abbandonato la F1 nel 2006, non ha purtroppo raccolto molto in tutti questi anni sulla Chevrolet #42. Solo due vittorie (Sonoma nel 2007 e Watkins Glen nel 2010), nessuna su ovale, ed una sola partecipazione alla Chase for the Cup nel 2009.

Il 37enne colombiano però potrebbe essere il pezzo pregiato del mercato (“silly season”, come la chiamano opportunamente gli statunintensi) IndyCar. Montoya ha vinto la Indy 500, proprio con Ganassi, nel 2000, dopo aver vinto il campionato CART da rookie nel 2009.

Paradossalmente, Ganassi sta anche cercando di ripristinare la quarta entry nella serie, anche se, per voce dello stesso team principal, che vanta un rapporto fraterno con il campione colombiano, occorrono sponsor. Sponsor che Montoya potrebbe facilmente catalizzare, data l’indiscussa notorietà a livello mondiale del 7 volte vittorioso in F1.

Per guidare la stessa macchina peraltro si sta offrendo anche uno dei due top driver (l’altro è Hinchcliffe) che si libereranno dal contratto per la prossima stagione, vale a dire Tony Kanaan, accasatosi con il team KV sin dal 2011, il quale porterebbe in dote i propri sponsor brasiliani, oltre che l’indiscussa notorietà derivante dalla vittoria all’ultima Indy 500.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

C’è fermento nel team Ganassi. Dopo aver rivelato a diverse fonti di essere interessato al nuovo campionato United SportsCar Racing, […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/08/Montoya_ganassi.jpg Montoya fuori dal team Ganassi NASCAR nel 2014. Destinazione IndyCar o USCR?