I team che prendono parte all’IndyCar Series hanno ricevuto il regolamento sportivo ufficiale 2018, che prevede diverse novità.

Oltre alla variazione nel punteggio nelle qualifiche della Indy 500 già reso pubblico a fine anno, che andrà nuovamente a premiare solo i primi nove della griglia di partenza con punteggio da 9 ad un punto extra, sono stati confermati i punti doppi assegnati alla stessa Indy 500 ed al season finale di Sonoma del 16 settembre prossimo.

Modificato però l’ordine delle qualifiche delle gare su ovale, che – a parte la Indy 500, dove verrà determinato ancora mediante sorteggio – ricalcherà il punteggio in classifica generale, con il leader che affronterà il proprio turno per ultimo.

Un’altra importante variazione riguarda la fornitura di pneumatici. Per le gare cittadine di Detroit-Belle Isle e Toronto e per gli ovali di Phoenix, Iowa e Texas, tutte le squadre riceveranno un set extra di gomme Firestone. Contestualmente, i piloti fuori dalla top ten non potranno più godere di quattro gomme in più da utilizzare nelle prime libere del weekend.

Queste due variazioni, particolarmente l’ultima, sono state fortemente “caldeggiate” da piloti e squadre di vertice.

Aumentato anche il peso minimo della DW12, a fronte dell’introduzione del nuovo aerokit NEXT. Il peso minimo per il 2018 è stato aumentato di 10 libbre e passa quindi a 1.620 libbre (circa 735 kg) per i circuiti stradali, cittadini e ovali coerti, e a 1.590 (721 kg) per i superspeedway. Questa misura è da intendersi “a secco” e non comprende il carburante, il pilota e gli eventuali liquidi a sostegno del pilota stesso.

Altre informazioni di minore impatto riguardano l’aggiunta di quattro ore di test extra l’8 febbraio per i rookies nei test sull’ovale di Phoenix, la definizione dei test collettivi precedenti al ritorno della serie al Portland International Raceway al 30 agosto e la conferma delle date del weekend della Indy 500, che inizierà martedì 15 maggio con il ROP (rookie orientation program).

Garantita infine, sempre come anticipato nei giorni scorsi sulle pagine di Stop&Go, una ulteriore mezza giornata di test privati per le squadre che non hanno partecipato alle prime prove autunnali del nuovo aerokit universale. Il test sarà limitato ad una sola vettura per team e dovrà svolgersi contestualmente alla prima giornata di test del 2018. Per ogni team, cinque ore extra di pista e due set di pneumatici.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

I team che prendono parte all’IndyCar Series hanno ricevuto il regolamento sportivo ufficiale 2018, che prevede diverse novità. Oltre alla […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2018/01/wave.jpg IndyCar – Ulteriori novità regolamentari in tema di qualifiche