Brutte notizie per i team motorizzati Chevrolet della IndyCar Series: alla vigilia della gara di Long Beach su tutte le 11 monoposto è stata effettuata la sostituzione del motore. Una decisione presa per motivi precauzionali, dopo i controlli compiuti dapprima sulla macchina di James Hinchcliffe, il cui propulsore aveva evidenziato un problema tecnico durante i test disputati qualche giorno fa sul circuito di Sonoma.

Come da regolamento, quindi, tutte le auto equipaggiate dalla “Chevy” dovranno subire una penalità di dieci posizioni sulla griglia, che risulterà quindi stravolta a favore dei concorrenti dotati dei V6 rivali di Honda e Lotus.

“Durante le prove a Sonoma abbiamo rilevato un problema che avrebbe potuto affliggere tutti i motori”, ha spiegato Chris Berube, responsabile del programma Chevrolet in IndyCar. “Abbiamo pensato fosse prudente cambiare tutti i propulsori prima di scendere in pista”.

Nonostante ciò, la casa americana ha iniziato nel migliore dei modi la sua nuova avventura nella massima formula d’Oltreoceano, conquistando insieme alla Penske pole e vittoria nei due round di St. Petersburg e Barber, grazie a Helio Castroneves e Will Power.

10 caselle di arretramento, per lo stesso motivo, saranno comminate anche a Sebastien Bourdais (Dragon Racing).


Stop&Go Communcation

Brutte notizie per i team motorizzati Chevrolet della IndyCar Series: alla vigilia della gara di Long Beach su tutte le […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/04/usa-130412-01.jpg IndyCar – Tutti i motori Chevrolet sostituiti prima di Long Beach