E’ passata meno di una settimana e l’IndyCar è già di scena in Texas, ma non ad Austin, nel circuito state-of-the-art di Tilke, bensì sull’ovale di Fort Worth, teatro nel 2001 del famoso rifiuto a correre della CART, a causa delle medie troppo elevate e del banking troppo rialzato.

A sorpresa è stato Will Power ad aggiudicarsi la pole. L’australiano, noto per digerire poco gli ovali, ha fatto meglio di tutti alla media di 219.182 mph.

Con lui in prima fila il capolista della serie, Marco Andretti, il migliore nelle libere del mattino, mentre il campione in carica Ryan Hunter-Reay e Dario Franchitti condivideranno la seconda fila.

Lo schieramento continua con EJ Viso ed Helio Castroneves in row 3, poi via via nella top ten Josef Newgarden, Charlie Kimball, il poleman della Indy 500 Ed Carpenter ed il runner-up della gara-2 di Detroit, James Jakes.

A causa degli impegni di Ryan Briscoe alla 24 Ore di Le Mans, Oriol Servia rientra a tempo pieno sulla monoposto #4 del Panther Racing ex-Hildebrand e stacca la 18ma prestazione, mentre Pippa Mann, che prende possesso sugli ovali della #18 di Dale Coyne in luogo del dominatore dello scorso weekend, Mike Conway, precede il caposquadra Jusin Wilson con la 21ma prestazione.

Ancora poco di buono per Sebastien Bourdais ed il Dragon Racing. Solo 17mo il francese – “on probation” fino al termine della stagione per i commenti agli ufficiali di gara dopo la penalità inflittagli in gara 2 a seguito del contatto con Will Power, che a sua volta dovrà rimanere sotto la lente dei giudici dellla serie a causa dei gestacci e delle dichiarazioni nei confronti del tetracampione della ChampCar – e addirittura 20mo Saavedra.

Da segnalare che Takuma Sato e Tristan Vautier, cui sarebbe stata comminata una penalità di  -10 posizioni in griglia per sostituzione anticipata del motore, partiranno dalll’ultima fila, la dodicesima, dello schieramento, senza aver disputato le qualifiche. Penalità di 10 posizioni anche per Simona de Silvestro e per il vincitore di gara-2 a Detroit, Simon Pagenaud, a causa di un cambio di motore non comunicato in tempo utile. La svizzera si era qualificata 12ma, il francese 14mo.

L’ultima sessione di libere svoltasi sotto i riflettori, come la gara che partirà alle 7.40 PM ora locale, ha visto primeggiare il vincitore dell’utima Indy 500, Tony Kanaan, che sfoggia una nuova livrea gialla e blu, davanti a James Hinchcliffe.

Piero Lonardo

I risultati delle Libere-1

I risultati delle Qualifiche

I risultati delle Libere-2


Stop&Go Communcation

E’ passata meno di una settimana e l’IndyCar è già di scena in Texas, ma non ad Austin, nel circuito […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/06/Power.jpg IndyCar – Texas, Libere e Qualifiche: Power torna in pole