Con ancora viva negli occhi e nel cuore la scomparsa di Dan Wheldon, la IndyCar Series ha dovuto riprendere la propria routine. Dario Franchitti e Ryan Hunter-Reay hanno sostenuto due giornate di test sul circuito di Sebring, delegati allo sviluppo dei motori Honda e Chevrolet per i team Ganassi e Andretti Autosport.

Franchitti, confermatosi campione nella tragica gara di Las Vegas, ha commentato: “Avrei preferito riposare qualche altra settimana, ma è il nostro lavoro. Per questo sono qui. È dura per tutti, ma serve per assicurare il miglior show possibile l’anno prossimo. Voglio fare la mia parte”.

“Siamo appena all’inizio del programma di lavoro, ci vorrà qualche mese”, ha aggiunto lo scozzese.

Trevor Knowles, responsabile del programma motori in IndyCar, ha spiegato: “Ci sono molte cose da mettere a punto, e il prodotto finale, seppur vicino, non sarà nemmmeno quello che otterremo conclusi i collaudi con i costruttori. Collaborando con i team nella prima parte del 2012 apporteremo gli ultimi affinamenti”.

La prossima settimana sarà Tony Kanaan (portacolori del KV Racing) a essere chiamato come tester per il V6 turbo di casa Chevrolet.


Stop&Go Communcation

Con ancora viva negli occhi e nel cuore la scomparsa di Dan Wheldon, la IndyCar Series ha dovuto riprendere la […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/11/usa-281011-01.jpeg IndyCar – Test per i nuovi motori a Sebring con Franchitti e Hunter-Reay