Robert Wickens è il primo polesitter dell’IndyCar Series 2018. Il canadese, al debutto nella serie, a St.Petersburg ha beffato tutti in una Firestone Top Six resa difficoltosa da qualche goccia di pioggia che ha completamente sconvolto i valori in campo, già modificati dal nuovo aerokit NEXT.

Il primo turno si è svolto sostanzialmente su pista asciutta, ancorchè resa scivolosa – come sempre tra i muretti della Florida – dalle tante categorie impegnate. Ed è subito una sorpresa, con Jordan King, uno dei tanti debuttanti qui oggi, a prevalere nel primo gruppo con la seconda vettura dell’Ed Carpenter Racing. L’ex-GP2 si è lasciato dietro Alexander Rossi, Robert Wickens, Tony Kanaan, Simon Pagenaud, entrato nei sei per il rotto della cuffia, e Ryan Hunter-Reay. Subito fuori il campione in carica Josef Newgarden, ma anche Zach Veach, che qui aveva vinto al debutto in Indly Lights nel 2014.

La pioggia inizia a fare capolino solo al termine del secondo gruppo, che vede un Will Power scatenato imporsi su Matheus Leist, Scott Dixon – il migliore nel terzo ed ultimo turno di libere del mattino – James Hinhcliffe, Gabby Chaves e Takuma Sato; il vincitore dell’ultima Indy 500 sbatte fuori per 7 decimillesimi Sebastien Bourdais. Pessima qualifica di Graham Rahal, che pure tra i muretti intorno al museo Dalì aveva trovato la sua prima vittoria nel lontano 2008, la cui uscita di strada provoca anche la sospensione della sessione.

Wickens inizia a farsi vedere già al secondo turno, che domina con il tempo di 1.00.5428 davanti al soito Will Power e alle sorprese King e Leist. Tra un testacoda e l’altro in curva 1, sono Sato ed Hunter-Reay ad occupare gli ultimi due posti disponibili per la Fast Six.

Il canadese ex-DTM è infine il migliore ad approfittare delle mutate condizioni della pista, che permettono a tutti di migliorarsi nel finale, scalzando Power, ricordiamo sette pole qui, per 7 centesimi, con 1.01.6643. Seconda fila per gli altri due rookie terribili, con Leist che ha la meglio su King, entrambi a poco meno di un decimo dal battistrada. I veterani Sato ed Hunter-Reay si accomodano invece in terza fila, rispettivamente a 2 e 3 decimi dalla pole.

Il via del Grand Prix of St. Petersburg alle 12.30 PM, preceduto da un breve warm-up domattina alle 8.45 AM. Il meteo aggiornato prevede ora coperto ma senza minaccia di pioggia.

Piero Lonardo

I risultati delle Libere 3

I risultati delle Qualifiche


Stop&Go Communcation

Lo specialista Will Power beffato nel finale della Fast Six per 0.0007

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2018/03/PL59131-1024x682.jpg IndyCar – St.Petersburg, Libere 3 e Qualifiche: Wickens, pole spettacolo al debutto