Che Carlos Munoz avesse intenzione di fare stupire si era già inteso lo scorso anno, quando, inserito in squadra Andretti all’ultimo momento, terminò secondo alla Indy 500 – non proprio una corsa qualunque per debuttare in IndyCar  –  dietro Tony Kanaan.

Nella mattinata di St.Petersburg, il piccolo colombiano (nella foto, in azione) ha ancora una volta stupito i presenti segnando il miglior tempo del warm-up con 1.02.2239. Munoz, che ricordiamo nel pomeriggio partirà in quarta fila, ha preceduto una serie di delusi delle qualifiche, Josef Newgarden, Sebastien Bourdais e Graham Rahal, che è a causa della red flag causata ieri nel primo turno di qualifiche partirà dal fondo dello schieramento.

La sessione, che è stata interrotta circa a metà dello svolgimento a causa dell’uscita di Juan Pablo Montoya, che ha potuto comunque proseguire, ha visto il poleman di ieri, Takuma Sato, terminare in P9, mentre Tony Kanaan, che  lo affiancherà in prima fila, addirittura P18.

Occhi puntati ora sullo start alle 3 PM locali, che avverrà sotto un meteo perfetto.

Piero Lonardo

I risultati del warm-up

La griglia di partenza


Stop&Go Communcation

In evidenza anche Newgarden, Bourdais e Rahal, che partirà dal fondo

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/03/Munoz1.jpg IndyCar – St.Pete, Warm-up: Munoz il più veloce al mattino