Sarà Takuma Sato a partire dalla pole position per il season opener dell’IndyCar Series 2014 a St.Pete. Il giapponesino del team Foyt ha sfruttato al meglio il secondo treno di “red” e ha superato tutta la concorrenza nella Firestone Fast Six segnando il tempo di 1.01.8686.

Beffato Tony Kanaan, che partirà a fianco di Sato, per 3 soli decimi, ma comunque felice di èartire finalmente nella top 6 A seguire altri quattro motori Chevy, con Ryan Hunter-Reay, Will Power, Scott Dixon e Marco Andretti.

Il primo turno aveva mietuto vittime illlustri, premiando nei due gruppi rispettivamente Tony Kanaan, Ryan Hunter-Reay, Mike Conway, Marco Andretti, Helio Castroneves e Ryan Briscoe nel primo gruppo e Takuma Sato, Scott Dixon, Carlos Munoz, Jack Hawksworth, Will Power e Sebastian Saavedra nel secondo.

Subito problemi sulla pista ancora umida per Graham Rahal fuori nel giro di riscaldamento e contatto tra Mikhail Aleshin e Ryan Briscoe, che acchiappa la qualificazione tra i primi 12 all’ultimo momento scalzando Sebastien Bourdais. Fuori anche il vincitore dello scorso anno, James Hinchliffe, vittima di una toccata a muro nel finale, mentre nel gruppo 2 sono Simon Pagenaud, Justin Wilson e Juan Pablo Montoya a rimanere fuori a sorpresa.

Il secondo turno si svolge invece senza contrattempi e lascia fuori, nell’ordine, i due rookie Carlos Munoz e Jack Hawksworth – gran bel debutto il loro, anche se il colombiano vanta già due presenze ed un secondo posto alla Indy 500 dello scorso anno – Ryan Briscoe, Helio Castroneves, Seabstian Saavedra e Mike Conway.

Onore quindi a “Taku” per questa prima impresa del 2014. Il via della decima edizione del GP of St.Petersburg, che non dovrebbe essere inficiata dal meteo della Florida, domani a partire dalle 3 PM locali, preceduto da mezz’ora di warm-up alle 9.45 AM.

Piero Lonardo

I risultati delle qualifiche


Stop&Go Communcation

Qualifiche svolte regolarmente. TK dietro per 3 decimi.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/03/SatoP1.jpg IndyCar – St.Pete, Qualifiche: Sato prosegue l’opera e conquista la pole