Prima giornata dedicata alle prove libere sull’impegnativo circuito di Sonoma, ultima tappa dell’IndyCar Series 2015.

25 alla fine i piloti in gara, con Oriol Servia chiamato all’ultimo momento ad occupare il sedile della #25 dello sfortunato Justin Wilson, intorno alla cui famiglia si è stretta ancor di più tutta la “racing family” dell’IndyCar – che ha onorato al meglio il già previsto impegno promozionale presso il vicino Golden Gate bridge – e non solo.

Nelle ben 3 ore e mezza messe a disposizione dagli organizzatori, i piloti hanno percorso complessivamente quasi 1.000 giri di pista per familiarizzare col tracciato.

Miglior tempo per Will Power con 1.17.4858, molto vicino al limite assoluto pure detenuto dal campione in carica, ma la lotta per il titolo 2015 vede il runner-up Graham Rahal, reduce dallo stop forzato di Pocono, per li quale Tristan Vautier ha pagato con una sospensione dalle prime due ore di libere, già in seconda posizione, a 1 decimo dalla vetta.

Terza piazza per Ryan Hunter-Reay, davanti al vincitore dello scorso anno, Scott Dixon, ricordiamo terzo in classifica generale, e ad un redivivo Marco Andretti, cui evidentemente fanno bene le voci che lo vedono vicino al neonato team Haas F1.

Bisogna andare fino alla nona posizione per vedere il leader in classifica, Juan Pablo Montoya. Sarebbe una beffa se, dopo aver condotto la serie sin da St.Petersburg, il colombiano perdesse il titolo all’ultima gara, ma ricordiamo che a Sonoma verrà attribuito punteggio doppio e quindi può accadere veramente di tutto.

Non benissimo Luca Filippi, 23mo, dietro ai rientranti Sebastian Saavedra e Mikhail Aleshin, rispettivamente P16 e P17.

Sabato in programma tre quarti d’ora ulteriori di prove libere alle 10.45 PM. Qualifiche strutturate come sempre sui circuiti stradali su tre round, a partire dalle 3.00 PM, fuso orario del pacifico.

Piero Lonardo

I risultati delle libere 1


Stop&Go Communcation

Power al top, Rahal P2, Montoya P9

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/08/04CJ6007.jpg IndyCar – Sonoma, Libere 1: Rahal tenta l’assalto al titolo