Parte a ritmo di samba la stagione 2010 della IndyCar Series, che questa domenica per la prima volta nella sua storia visiterà il sud-america con la prima tappa del calendario che si svolgerà nelle trafficate strade si Sao Paulo, città natale dell'indimenticabile Ayrton Senna.

Il circuito progettato da Tony Cotman si snoderà lungo il famoso Sambodromo di Anhembi, teatro delle sfide carnevalesche tra le scuole di samba della città paulista, con ben undici curve ed una lunghezza di 2.6 miglia per un totale di settantacinque giri da percorrere in senso orario.
Subito dopo la Reta do Sambodromo si affrontano le curve 1 e 2 chiamate S do Samba, che immettono nelle curve 3 e 4 denominate Curva do Base Aerea, per via della vicina base aerea militare. Le auto giungeranno nel rettilineo Reta de Marte posto lungo la Olavo Fontoura Avenue dove c'è la zona per i pit-stop, per poi proseguire con la curva 5 chiamata Curva do Anhembi e la piegata numero 6, la Curva 14 Bis. La curva 7 è la Curva do Pavilhao, la 8 è la Curva Esperia e la 9 è chiamata Curva des Docas.
Si arriva cosi alla penultima curva, la Curva Tiete, che prende il nome dal vicino fiume Tiete, che immette nel lungo rettilineo denominato Reta dos Bandeirantes che finisce con la curva numero 11 Curva da Vitoria, dove sicurament ci saranno molteplici tentativi di sorpasso. Il giro volge al termine giungendo nel rettilineo di partenza/arrivo posto all'interno del Sambodromo.

Al via ci saranno ben sei piloti brasiliani, Ana Beatriz, Helio Castroneves, Tony Kanaan, Raphael Matos, Vitor Meira, Mario Romancini, che fanno del Brasile la nazione con il più altro numero di presenze, sorpassando per la prima volta gli Stati Uniti che da sempre, logicamente, ha fatto la parte del leone. Segno inequivocabile dell'ondata migratoria dei giovani talenti USA verso le stock cars, più remunerative e più appetibili da un punto di vista promozionale.

Malgrado i piloti confermati siano al momento ventidue, al Circuito Anhembi sono attese ventiquattro vetture in pista, questo perché i team Dale Coyne e KV Racing stanno ultimando le trattative con i loro possibili piloti. Il primo è atteso all'annuncio di Alex Lloyd come secondo pilota al fianco di Milka Duno, mentre il team di Vasser dovrebbe schierare l'inglese James Rossiter su una terza vettura al fianco di Sato e Viso.

Roberto Del Papa


Stop&Go Communcation

Parte a ritmo di samba la stagione 2010 della IndyCar Series, che questa domenica per la prima volta nella sua […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/saopaulo.jpg IndyCar – Sao Paulo – Anteprima: Sao Paulo Indy 300