Destini incrociati quelli dei due “Sebastiani” dell’IndyCar Series. L’uno, colombiano, 28 anni, ancora atteso alla grande prova dopo otto anni di tentativi e pronto a saltare sulla prima macchina libera grazie allo sponsor di sempre AFS; l’altro, francese di Le Mans, dieci anni in più, ma quattro titoli ChampCar all’attivo e 36 vittorie totali nelle monoposto USA, protagonista di un rientro a tempo di record dopo uno spaventoso incidente.

I due sono stati anche compagni di squadra nel biennio 2013-2014, prima al Dragon Racing e poi al KV; 4 podi e una vittoria complessivamente per il francese, 3 soli arrivi nella top ten per il colombiano.

Ancora una volta i destini dei due si incrociano alla vigilia della ABC Supply 500 di Pocono, 14mo appuntamento stagionale della serie.

Saavedra salirà nuovamente, dopo l’assaggio di Toronto, sulla DW12-Honda #7 dello Schmidt Peterson Motorsports, che ha appena ufficializzato la propria separazione con Mikhail Aleshin mediante un laconico comunicato che rimanda ai futuri impegni del portacolori dell’SMP Racing con il prototipo BR1 LM P1 in corso di sviluppo presso l’atelier Dallara in vista del prossimo mondiale endurance. Curiosamente, Aleshin ha conquistato l’unica pole position nella serie proprio sul “Tricky Triangle”.

Al momento l’impegno del colombiano è limitato a Pocono e alla successiva prova sull’ovale di Gateway, ma – come anticipato da Gary Peterson, CEO dell’AFS – Saavedra si candida al meglio per disputare la stagione 2018 all’SPM.

Sempre nella giornata di martedì annunciato che Bourdais è stato dichiarato idoneo alla guida dalla commissione medica della serie, dopo il test privato sostenuto due settimane fa a Mid-Ohio.

Il campione francese, che non ha mai fatto mistero di volere ritornare al volante prima del termine della stagione in corso, iniziata trionfalmente con la vittoria di St.Petersburg ed il secondo posto di Barber Park, potrebbe essere della partita nel penultimo appuntamento di Watkins Glen.

Da sbrogliare solamente un ultimo tassello, che riguarda il sostituto di Bourdais al Dale Coyne Racing, Esteban Gutierrez. Il messicano ex-Sauber e Haas F1 potrebbe infatti essere “girato” per le ultime due fare proprio alla squadra di Sam Schmidt. Vedremo nelle prossime settimane se questa ipotesi prenderà definitivamente corpo.

A Pocono infine la griglia si arricchierà di una ventiduesima vettura per il ritorno dell’Harding Racing con l’altro colombiano Gabby Chaves per la terza ed ultima gara dell’anno dopo il nono posto alla Indy 500 e la quinta piazza conquistata nel demoiltion derby texano.

Inizio delle ostilità sulla pista della Pennsylvania sabato 19 agosto con libere e qualifiche. Lo start della ABC Supply 500 invece alle 2.40 PM, ora locale, di domenica 20 agosto.

Piero Lonardo

 


Stop&Go Communcation

Bourdais giudicato idoneo alla guida e pronto a rientrare già al Glen

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2017/08/Saa-1024x683.jpg IndyCar – Saavedra ritorna a Pocono