Graham Rahal e la Honda lanciano la sfida ai propulsori Chevy e ai due top team Penske e Ganassi sin dalle prime libere di Road America, nona prova dell’IndyCar Series 2016.

L’alfiere del team RLL (nella foto, in azione), dopo qualche problema elettrico in mattinata, ha segnato il miglior tempo della giornata odierna con 1.43.0224, precedendo di poco più di un decimo Will Power nella sessione pomeridiana. P3 a oltre mezzo secondo per Tony Kanaan, autore peraltro di un lungo senza conseguenze alla curva 2.

Terzo tempo assoluto della giornata invece e migliore della prima sessione per il capolista Simon Pagenaud, con 1.43.4804, davanti a Carlos Munoz, ben piazzato, P5, anche nel pomeriggio dietro un ritrovato Juan Pablo Montoya.

In evidenza Jack Hawksworth, terzo al mattino ma vittima di problemi tecnici nella seconda sessione, tali da fare arrestare la sua DW12-Honda  lungo il circuito a 7′ dalla fine, così come il recente vincitore della Indy 500, Alexander Rossi, a lungo al top nella lista dei tempi pomeridiani.

Autorizzato frattanto a correre Josef Newgarden, vittima non più tardi di sue settimane fa di uno spettacolare incidente sul Texas Speedway. Per il nativo del Tennessee, conferma dai vertici della serie che non potrà prendere il via nella ripresa della Firestone 600 a fine agosto, così come Conor Daly, pure coinvolto nel crash al giro 42.

Tornando al weekend di gara, sabato in programma una terza ed ultima sessione di libere e le qualifiche, rispettivamente alle 11.00 AM e alle 3.00 PM, ora locale.

Piero Lonardo

I risultati delle Libere 1

I risultati delle Libere 2


Stop&Go Communcation

Newgarden abile e arruolato

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/06/06-24-Rahal-On-Course-RA.jpg IndyCar – Road America, Libere 1 e 2: Rahal sfida Chevrolet