Correva l'anno 2004 quando la Indy Racing League comunicò l'ingresso di tre circuiti stradali nel calendario a partire dalla successiva stagione, dando il via ad una lenta ma inarrestabile invasione di tali circuiti all'interno del campionato fondato da Tony George, che all'epoca della scissione dalla CART si proclamò come assoluto cultore degli speedway.

Sin da quelle prime apparizioni la città canadese di Quebec City è stata sempre citata come porta d'ingresso della IndyCar verso il Canada, allora feudo inespugnabile della Champ Car con gli eventi di Toronto, Vancouver ed Edmonton. Con l'unione dei due campionati lo scettro è passato nelle mani di Toronto, ma Quebec City è tornata a far parlare di se grazie all'impegno di Andrè Azzi, fondatore insieme ad Alex Tagliani del FAZZT Race Team.

L'obiettivo dei promotori canadesi, appoggiati dal primo cittadino Régis Labeaume e dal presidente del comitato olimpico canadese Marcel Aubut, è quello di entrare nel calendario della IndyCar a partire dal prossimo anno, con un circuito che svilupperà lungo le rive del fiume San Lorenzo e coinvolgerà la suggestiva 'Promenade Samuel-de-Champlain'.

Le prime stime parlano di benefici per l'economia locale sull'ordine dei centro milioni di dollari con costi di organizzazione e promozione dell'evento che verrebbero ampiamente coperti. Nello stato del Quebec per ora l'ottimismo regna sovrano, ma a poche centinaia di chilometri la situazione non è affatto rosea per i cugini di Edmonton, che al loro ultimo anno di contratto con la IRL potrebbero definitivamente dire stop all'evento per via della difficile situazione finanziaria della Northlands, società che gestisce l'evento.

Roberto Del Papa


Stop&Go Communcation

Correva l'anno 2004 quando la Indy Racing League comunicò l'ingresso di tre circuiti stradali nel calendario a partire dalla successiva […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/quebeccity.jpg IndyCar – Quebec City possibile new entry nel calendario 2011, si correrà sulle rive del fiume San Lorenzo!