Sarà Dario Franchitti a partire dalla pole position nel Toyota Grand Prix of Long Beach, terzo appuntamento stagionale dell’IndyCar Series. Lo scozzese si è aggiudicato la Firestone Fast Six con il tempo di 1.07.2379, scalzando all’ultimo giro utile Ryan Hunter-Reay che lo affiancherà in prima fila.

Seconda fila per Will Power e Takuma Sato. Terza per Mike Conway, al ritorno su di una monoposto IndyCar, e il leader della classifica, Helio Castroneves.

Nella terza sessione di libere del mattino era stato invece Simon Pagenaud il più veloce davanti a Will Power e Mike Conway, in una sessione in cui nessuno dei 27 partecipanti era scesa sotto l’1’08.

Nel pomeriggio il gruppo 1, a netta prevalenza di motori Honda, ha visto emergere Dario Franchitti con un miglior giro di 1.07.3356, seguito da Mike Conway, Takuma Sato, Tony Kanaan, Ej Viso e Graham Rahal. Fuori dal turno successivo Jakes, Bourdais, Pagenaud, Vautier, Saavedra, Beatriz e Justin Wilson, il quale ha lamentato problemi al retrotreno della sua DW12, che evidentemente risentiva ancora del botto di ieri, che gli hanno impedito di partecipare alla sessione.

A seguire il gruppo 2 con classifica determinata dalle penalità. Colpiti Scott Dixon, che si era classificato quarto, per essersi girato alla curva 1 ed aver causato l’incidente di Oriol Servia, undicesimo, che sbatte contro le gomme e fa terminare anticipatamente la sessione. Entrambi partirannno dal fondo dello schieramento preceduti da Marco Andretti, cui viene tolto il miglior giro, per avere bloccato JR Hildebrand e che così perde anche il sesto posto ereditato da Dixon utile per accedere al turno successivo proprio in favore del pilota del Panther Racing. Alla fine quindi passano Will Power che segna un tempo di 1.07.5461, James Hinchcliffe, Ryan Hunter-Reay, Charlie Kimball, Helio Castroneves e JR Hildebrand. Fuori Allmendinger, Newgarden, Simona de Silvestro, Tagliani, Carpenter, Andretti, Dixon e Servia

Top Twelve con 8 motori Chevy e 4 Honda e Mike Conway che segna il miglior crono del weekend con 1.07.1937 davanti a Power, Franchitti, Hunter-Reay, Sato e Castroneves. Esclusi dalla Top Six Hinchcliffe, per soli 0.0019, Kanaan, Kimball, Viso, Rahal e Hildebrand.

Nella Firestone Top Six infine, che presenta ben 5 precedenti vincitori della gara, come riportato poco sopra la spunta il polesitter dello scorso anno, che torna a partire davanti a tutti dalla gara di Edmonton dello scorso anno ed è chiamato a dare una svolta al pessimo inizio di stagione.

A domani per la gara a partire dale 1.45 PM ora locale

Piero Lonardo

La classifica delle Libere-3

La classifica delle Qualifiche


Stop&Go Communcation

Sarà Dario Franchitti a partire dalla pole position nel Toyota Grand Prix of Long Beach, terzo appuntamento stagionale dell’IndyCar Series. […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/04/Franchitti-LB.jpg IndyCar – Long Beach, Libere-3 e Qualifiche: Franchitti torna in pole