L’IndyCar Series ha reso note le penalità per la gara dello scorso weekend all’AutoClub Speedway di Fontana.

Curiosamente, la sanzione più evidente non è stata per Graham Rahal, che al giro 188 è uscito dalla pitlane con il bocchettone dell’etanolo ancora ben piantato, a causa di un errore della crew. Al vincitore del round californiano solo 10.000 dollari di multa, di cui 5.000 sospese, mentre l’addetto al rifornimento è stato posto “on probation” per 3 gare.

Il più colpito dalle penalizzazioni post-gara è stato invece Will Power, coprotagonista del contatto che ha estromesso Takuma Sato a 9 giri dalla fine. Il campione in carica della serie è stato posto “on probation” fino al termine della stagione e dovrà sborsare 25.000 $ di multa per gli insulti e le spinte al commissario che lo stava accompagnando alla macchina di servizio.

Penalità di 10.000 dollari e occhi puntati fino al termine della stagione anche per Tristan Vautier, “reo” di aver colpito ancora una volta un proprio meccanico durante un pit-stop.

Sanzioni minori anche per il Team Penske, Andretti Autospor, CFH Racing ed SPM, così come per i due costruttori per i motori sostituiti anzitempo (3 per parte). Alla luce anche dei bonus distribuiti per i motori che hanno invece completato il ciclo di vita previsto (6 per Chevy, 3 per Honda) la classifica costruttori vede Chevrolet dominare ora con 1108 punti contro i 921 di Honda.

Ricordiamo che nel weekend l’IndyCar riposa. Prossimo appuntamento fra due settimane sull’ovale di Milwaukee.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Solo 10.000 $ di multa per il bocchettone di Rahal

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/07/07-01-Rahal-Pitstop-Fontana-Std.jpg IndyCar – Le penalità di Fontana: Power “on probation” fino a fine anno