Dopo i rumours degli ultimi giorni, l’ufficialità: nel 2012 la Lotus sarà il terzo motorista al via della IndyCar Series. L’annuncio è arrivato ieri (in Italia era tarda sera) al salone dell’auto di Los Angeles, in cui la storica casa inglese ha confermato la volontà di sfidare in questo campo Honda e Chevrolet.

Alla conferenza stampa era presente innanzitutto Danny Bahar, amministratore delegato del marchio di proprietà della malese Proton, che ha commentato: “Vogliamo davvero dare battaglia ai grandi, ma secondo la nostra filosofia. Quest’anno abbiamo cominciato con una piccola presenza, supportando la vettura di Takuma Sato (del team KV Racing, ndr) per capire il mondo della IndyCar e valutare se ci fosse l’opportunità di diventare dei veri contender”.

“La nostra decisione è coraggiosa, ma è dove vogliamo essere. Crediamo in questa categoria e nella sua crescita. La IndyCar penso si adatti perfettamente alle nostre attività e alle nostre strategie negli USA, che rappresentano il nostro principale mercato”.

Entusiasta anche Randy Bernard, direttore esecutivo della IndyCar: “La Lotus è nome prestigioso nel panorama agonistico, siamo onorati di accogliere il loro progetto”.

Lo storico costruttore britannico vanta già nel proprio palmares una vittoria alla 500 Miglia di Indianapolis, ottenuta nel 1965 con Jim Clark. Il maggior coinvolgimento in IndyCar arriva in un momento in cui la Lotus si è dimostrata molto attiva nell’incrementare la propria presenza sui campi di gara di tutto il mondo, con la partnership stretta assieme alla ART Grand Prix per GP2 e GP3 Series, l’intenzione di costruire un prototipo LMP2 e la realizzazione di una versione GT4 della Evora.

Come la Chevrolet, pure la Lotus svilupperà inoltre un proprio kit aerodinamico per la nuova monoposto Dallara. Per quanto riguarda il propulsore, i dettagli veranno resi noti più avanti, ma si parla di una collaborazione con la Cosworth.

“Nel DNA della Lotus c’è la volontà di tirare sempre fuori il massimo da qualsiasi vettura. Utilizzeremo la nostra esperienza anche per questa occasione”, ha dichiarato il direttore sportivo Claudio Berro.


Stop&Go Communcation

Dopo i rumours degli ultimi giorni, l’ufficialità: nel 2012 la Lotus sarà il terzo motorista al via della IndyCar Series. […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/usa-191110-01.jpg IndyCar – La Lotus sarà il terzo motorista al via nel 2012: “Sfideremo i grandi con la nostra filosofia”