Dopo i primi colpi della cosiddetta “silly season” che hanno coinvolto Simon Pagenaud, accasatosi in casa Penske, James Hinchcliffe che ne ha preso il posto allo Schmidt Peterson Motorpsorts e pochi giorni fa Jack Hawksworth sulla seconda entry di AJ Foyt, ora tocca al Bryan Herta Autosport.

Per il team che lo scorso anno ha schierato proprio il promettente “Hawk”, al posto della giovane promessa inglese ancora un connazionale, nella persona di Jay Howard, già campione Indy Lights 2006 e attualmente coach del team di Sam Schmidt.

Il driver 33enne, 14 partecipazioni in IndyCar tra il 2008 ed il 2011 con Roth Racing, Sarah Fisher, Sam Schmidt e RLL, ha concordato un programma limitato alla sola Indy 500, in attesa di definire un impegno full-time con un altro pilota.

Ricordiamo che le prime libere della Indy 500 2015 inizieranno l’11 maggio, per portare alla 99ma edizione del “The Greatest Spectacle in Racing” il 24 maggio prossimo.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Ancora da definire la entry full-time del team

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/11/BHA_JH.jpg IndyCar – Jay Howard con Bryan Herta alla indy 500