Se nel calendario della IndyCar c'è una cosa certa, non può che essere la presenza della Indianapolis 500 nel mese di Maggio, occupato sin dai suoi primi giorni dai numerosi test e prove libere, che i team e i piloti compiono in modo da preparare al meglio la gara di fine mese.
E se per ogni anno a Maggio c'è una 500 Miglia, ogni anno puntualmente ad Aprile esplode in una sorta di valzer, che vede protagonisti piloti e team che ancora non hanno definito i propri programmi.

Negli uffici della Indy Racing League la prima bozza della entry list prevede ben quaranta vetture iscritte, con la possibilità di una in più; numero di partecipanti confermato anche dalla Honda, che provvederà a tutti i team i propulsori con la formula del leasing per l'intero mese, quindi molto probabilmente non ci saranno delle 'new-entry' dell'ultimo minuto come accaduto in passato.

Oltre alle 'full-entries' che prendono parte al campionato, circa venticinque in tutto, il team di A.J. Foyt porterà in pista altre due vetture, la prima per suo nipote Anthony Foyt IV e la seconda per l'esperto Jaques Lazier. Il team KV Racing Technology preparerà una quarta vettura per il canadese Paul Tracy, che renderà ufficiale la sua partecipazione alla '500' durante il week-end di Long Beach.

John Andretti per il team di Michael, Townsend Bell al volante del binomio Ganassi/Sam Schmidt, il colombiano Saavedra con il team di Bryan Herta e Ed Carpenter con il team Vision/Panther, sono le coppie 'solo-Indy500' già annunciate ufficialmente, a cui si sono unite Bruno Junquiera e il FAZZT Race Team poche settimane fa.

Davey Hamilton tornerà ad Indianapolis con il team de Ferran/Luczo Dragon, Sarah Fisher schiererà due vetture, una per lei e l'altra per Jay Howard, e molto probabilmente il team Dreyer & Reinbold appronterà una terza vettura che sarà destinata ad Ana Beatriz oppure a Tomas Scheckter; molto dipenderà dal peso delle sponsorizzazioni che i due porteranno in dote.

Il team AFS Racing di Gary Peterson, formazione che milita nella serie cadetta, ha iscritto una vettura, cosi come hanno inoltrato la loro richiesta anche il team Rahal Letterman e il Team 3G. La scuderia di Bobby Rahal potrebbe di nuovo affidare la sua vettura allo spagnolo Servia, a meno che suo figlio Graham non resti a piedi, mentre il team di Greg Beck potrebbe scegliere Richard Antinucci. La scuderia HVM di Keith Wiggins è in procinto iscrivere una seconda vettura per l'olandese Junior Strous, suo pilota in Indy Lights e supportato dalla Shell.

Roberto Del Papa


Stop&Go Communcation

Se nel calendario della IndyCar c'è una cosa certa, non può che essere la presenza della Indianapolis 500 nel mese […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/pagoda1.jpg IndyCar – Iniziato il valzer dei piloti in vista della Indy500. Ecco il punto della situazione