Si inizia a respirare l’atmosfera della 100ma Indy 500 con la terza edizione del GP of Indianapolis, sull’infield dell’ovale più famoso del mondo.

La prima giornata è stata dedicata alle prove libere, con due sessioni di 75’ ciascuna. Nella sessione del mattino, è stato Will Power a svettare con 1.09.8943. Il campione 2014 ha preceduto Graham Rahal e le altre tre monoposto del Team Penske. Qualche problema per James Hinchcliffe, fermo per tutta la prima sessione.

Nel pomeriggio è stato invece Scott Dixon ad abbassare il limite fino a 1.09.8281. A poco più di un decimo, su tempi pressoché identici ben quattro piloti: il leader in classifica Simon Pagenaud, Graham rahal, Sebastien Bourdais e Will Power.

In generale un’inaspettata buona prova da parte delle monoposto motorizzate Honda che, oltre a Rahal, hanno piazzato altre tre macchine nella top ten giornaliera.

Spencer Pigot è stato il migliore dei rookie con il 12mo tempo; sempre tra i rookie da segnalare i primi giri di Matthew Brabham con la monoposto del team Pirtek. Bene anche i rientranti Gabby Chaves e JR Hildebrand, rispettivamente P16 e P17.

Unica interruzione nel pomeriggio a causa di Alex Tagliani, fermo lungo il circuito, mentre poca attività in pista per Carlos Munoz, vittima di un problema di elettronica che lo ha tenuto ai box praticamente per tutta la sessione pomeridiana.

Venerdì in programma un terzo turno di libere e le qualifiche, rispettivamente alle 11.00 AM e alle 3.00 PM ora locale.

Piero Lonardo

I risultati delle Libere 1

I risultati delle Libere 2


Stop&Go Communcation

Honda in netta ripresa

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/05/05-12-Dixon-On-Course-GPI.jpg IndyCar – Indy GP, Libere 1 e 2: Dixon e Power, testa a testa