Sarà Scott Dixon a partire dalla pole position nella 101ma edizione della Indy 500. Il campione neozelandese ha conquistato nel Fast Nine Shootout la terza partenza al palo nel Greatest Spectacle in Racing dopo quelle del 2008 – coronata poi dall’unica vittoria nella classica dell’Indiana – e del 2015, alla media sui 4 giri di 232.164 mph, riducendo nuovamente il gap dal record assoluto del 1996 di Arie Luyendyk con il primo giro a 232.595 mph.

Prima di Dixon, hanno fatto sognare Fernando Alonso, sempre più a proprio agio sull’ovale più famoso del pianeta nonostante un cambio di motore effettuato a tempo di record dal team Andretti, ed il vincitore dello scorso anno Alexander Rossi, capace di migliorare la propria media giro dopo giro. Per l’asturiano alla fine una ottima quinta piazzola, mentre Rossi andrà ad affiancare all’esterno della prima fila ad Ed Carpenter, il migliore delle Chevy. Tra loro Takuma Sato.

Nell’assegnazione delle file successive, grande prestazione per Ryan Hunter-Reay, unico del primo gruppo a scendere sotto le 230 miglia orarie, davanti ad un sorprendente Ed Jones e a Oriol Servia.

In generale, anche oggi non una gran giornata per i propulsori del farfallino che, escluso il trio capace di conquistare ieri l’accesso nelle prime tre file, ha visto il due volte vincitore Juan Pablo Montoya centrare la 18ma piazzola, poco avanti ai teammates Helio Castroneves, Josef Newgarden e Simon Pagenaud.

Non presente come noto la macchina #18 del Dale Coyne Racing, da lunedì in pista con il sostituto di Sebastien Bourdais, James Davison, ha invece potuto partecipare Zach Veach, che chiude la lista dei tempi anche a causa di nuovi problemi di motore e che domenica prossima partirà comunque davanti all’australiano.

Con i punti acquisiti oggi, grazie al regolamento IndyCar che assegna alle qualifiche di Indianapolis il medesimo punteggio di una gara, Dixon balza in testa alla classifica generale con 223 punti contro i 202 di Pagenaud ed i 171 di Will Power.

Lunedì in programma l’ultima sessione di prove libere fino al venerdì, il cosiddetto Carb day, dalle 12.30 alle 4.00 PM, sempre ora locale.

Piero Lonardo

I risultati del Pole Day


Stop&Go Communcation

Alonso conquista la quinta piazzola

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2017/05/05-21-Dixon-On-Course-IMS.jpg IndyCar – Indy 500, Pole Day: Terza pole per Scott Dixon