L’ultima ora di prove libere della 102ma Indy 500 ha visto il vincitore dell’edizione 2013 Tony Kanaan al top alla media strepitosa (ricordiamo che le monoposto ora viaggiano con le potenze ridotte di gara) di 227.791 mph.

Il 42enne brasiliano, pronto a fare presto la spola da Detroit verso Le Mans per la sua seconda 24 Ore, ha sbaragliato il resto del lotto, lasciando il secondo in lista, l’altro veterano Scott Dixon, trionfatore dell’edizione 2008, a oltre 2 mph, corrispondenti a quasi 4 decimi sull’ovale di 2,5 miglia.

A seguire altri seri pretendenti al successo finale quali Marco Andretti e Sebastien Bourdais, mentre il polesitter Ed Carpenter si piazza solamente 14mo, dietro anche ai compagni di squadra Danica Patrick e Spencer Pigot, rispettivamente P8 e P9.

Proprio sulla DW12 della Patrick l’unica issue della sessione, con la pilotessa del Wisconsin capace solo di compiere 15 giri per un problema elettrico.

Prove in sordina anche per lo squadrone Penske, con il solo Will Power a tenere alto l’impegno con il settimo tempo. Ancora prove inconsistenti infine per il vincitore di due anni or sono, Alexander Rossi, 32mo.

Sabato giornata dedicata totalmente alle attività promozionali e ai media, in attesa del classico “Drivers start your engine” a mezzogiorno di domenica.

Piero Lonardo

I risultati del Carb Day (Practice Final)


Stop&Go Communcation

Dixon, Andretti, Bourdais tra i primi quattro. Problemi elettrici per Danica Patrick

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2018/05/05-25-Kanaan-On-Course-CarbDay-IMS.jpg IndyCar – Indy 500, Carb Day: TK prenota il bis