Venerdì come sempre teatro delle ultime libere, il cosiddetto “Carburation (Carb) Day”, della Indy 500.

Il meteo tornato clemente dopo il temporale di ieri ha permesso alle 33 protagoniste di utilizzare al meglio, ancor più della giornata di lunedì, la pista, permettendo ben 1.368 giri nei soli 60’ a disposizione.

Alla fine a svettare è stato Tony Kanaan, alla media di 226.280 mph. Il vincitore 2013, che ricordiamo partirà dalla 18ma piazzola in griglia, ha preceduto di oltre 2 mph, pari a oltre 2 decimi dell’ovale di 2,5 miglia Carlos Munoz ed il compagno di squadra nonché campione in carica della serie, Scott Dixon.

La pattuglia Penske vede ancora una volta in evidenza Will Power, ancora alla ricerca della consacrazione nel “Greatest Spectacle in Racing”, autore della quarta prestazione assoluta.

Solo P12 invece per il poleman James Hinchcliffe, preceduto, tra gli altri, anche dal compagno di squadra Mikhail Aleshin.

In generale tanto equilibrio fra Chevrolet e Honda, con 5 vetture a testa fra le prime 10 e 9 motori della casa del farfallino contro 11 del costruttore giapponese fra le prime 20.

L’unico problema della sessione è occorso a Pippa Mann, che ha ancora una volta toccato il muretto in curva 4. Fortunatamente ancora una volta solo danni, e nemmeno gravissimi, al quarto posteriore destro della DW12 #63.

Tutto pronto per lo start della 100ma edizione della Indy 500, che avverrà domenica alle 12, fuso degli USA-East (-6 ore rispetto all’Italia).

Piero Lonardo

I risultati delle ultime Libere


Stop&Go Communcation

Pippa Mann di nuovo a muro

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/05/05-27-Kanaan-On-Course-IMS.jpg IndyCar – Indy 500, Carb Day: Kanaan si prenota per domenica