L’appuntamento di Forth Worth, il quinto nel calendario 2011 della IndyCar Series, si prospetta davvero come una pietra miliare nella storia della categoria: oltre alla disputa di due manches da 275 miglia (contro l’unica da 550), già confermata da tempo, gli organizzatori hanno oggi rivelato che la griglia di Gara 2 sarà determinata attraverso un sorteggio. Le qualifiche avranno quindi validità soltanto per la griglia di Gara 1.

I punteggi saranno dimezzati nelle due corse rispetto al format consueto, garantendo quindi “soltanto” 25 lunghezze al vincitore. Stesso discorso per i premi in denaro. Il pilota che avrà accumulato il maggior numero di giri in testa riceverà inoltre 2 punti extra, mentre la pole di Gara 2 (chi la conseguirà sarà stato solo fortunato…) non assegnerà nessun punto.

Per ragioni tecniche, inoltre, ogni concorrente riceverà un propulsore aggiunto per prendere parte alla seconda corsa in programma al Texas Motor Speedway. “Questa opportunità permetterà a tutti di correre Gara 2 anche se nella prima frazione è stato costretto al ritiro per un guasto. Vogliamo assicurare uno schieramento folto per tutto l’evento”, ha spiegato il responsabile Brian Barnhart.

Quanto all’idea del sorteggio, Barnhart afferma: “In questo modo potremmo vedere il vincitore di Gara 1 partire dal fondo del gruppo, aumentando l’interesse e lo spettacolo”.

Già nel vecchio campionato USAC, e poi nella CART, dal 1967 e il 1981 si sono svolti numerosi eventi suddivisi in due manches: l’ultima volta accadde a Nazareth nel 1992, con i successi di Emerson Fittipaldi e Bobby Rahal.


Stop&Go Communcation

L’appuntamento di Forth Worth, il quinto nel calendario 2011 della IndyCar Series, si prospetta davvero come una pietra miliare nella […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/usa-030311-01.jpg IndyCar – In Texas la griglia di Gara 2 sarà a sorteggio!