L’Autódromo Internacional Nelson Piquet di Brasilia potrebbe non ospitare il season opener dell’IndyCar Series 2015, l’8 marzo prossimo.

I lavori sul circuito, che non ha fin qui ricevuto alcun restyling dalla sua costruzione nel 1974, sono stati infatti fermati prima ancora di partire per un’anomalia di progetto. Oltretutto i lavori medesimi, che costerebbero la bellezza di 250 milioni di real (circa 96 milioni di $) non sarebbero ancora stati ancora approvati dal governo in carica, guidato da Angelo Queiroz, che presto cederà il timone a Rodrigo Rollemberg, appartenente all’attuale opposizione.

In questo clima di incertezza, l’IndyCar ha già pensato ad una soluzione di emergenza, inviando il medico della serie, Mike Olinger, ad ispezionare il vicino tracciato di Goiania, situato a poco più di 200 km dalla capirale federale.

Il circuito di 3,82 km, intitolato ad Ayrton Senna e oggetto di recente rinnovo, avrebbe ricevuto bollino verde da Olinger e sarebbe pronto a sostituire Brasilia.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Possibile il trasferimento della gara a Goiania

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/11/Brasilia.jpg IndyCar – In pericolo il season opener di Brasilia