L’IndyCar Series ritorna in azione una sola settimana dopo la spettacolare prova di Road America sull’ovale corto dell’Iowa Speedway ma con la morte nel cuore per la morte di Carl Haas.

Il celebre pilota ma soprattutto team owner è infatti spirato all’età di 86 anni il 29 giugno scorso nella sua casa dei sobborghi di Chicago, ma la notizia si è appresa solo diversi giorni dopo.

Difficile raccontare in poche righe 59 anni (dal 1952 al 2011) di impegno nel motorsport a stelle strisce, che hanno portato alla bellezza di 107 vittorie e 8 campionati, con l’unico neo del “Greatest Spectacle in Racing”.

Per Haas hanno corso alcuni tra i migliori protagonisti delle ruote scoperte nella CART prima e nell’IndyCar poi, come Mario Andretti (nella foto con Haas e Paul Newman, con il quale ha condiviso la proprietà del team), Michael Andretti, Nigel Mansell, Sebastien Bourdais.

L’impegno di Haas si è esteso anche ad altre categorie come la Can-Am, la NASCAR e persino la Formula 1, con l’esperienza non felicissima con il team Beatrice ed Alan Jones.

Tornando al weekend di gara, in Iowa saranno presenti ancora una volta 22 macchine, con l’unica novità del ritorno di Ed Carpenter sulla DW12-Chevy #20 del team che porta il suo nome. Gabby Chaves, dal canto suo, dovrebbe essere all’ultimo impegno sulla #19 del Dale Coyne Racing guidata nelle prime fasi del campionato dal nostro Luca Filippi.

Sabato 9 luglio in programma libere e qualifiche, rispettivamente alle 10.00 AM e alle 2.00 PM. Lo start dell’Iowa Corn 300 domenica 10, a partire dalle 4.40 PM, sempre ora locale.

Piero Lonardo

L’Entry List dell’Iowa


Stop&Go Communcation

Il celebre team owner scomparso ad 86 anni

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/07/Haas.jpg IndyCar – In Iowa nel ricordo di Carl Haas