Nel fine settimana ritorna l’IndyCar Series per la seconda tappa al Phoenix International Raceway. C’è grande attese per il ritorno delle monoposto più veloci del pianeta sull’ovale dell’Arizona, da cui mancano dal lontano 2005.

Rispetto al season opener di St.Petersburg, assente il solo Spencer Pigot con la seconda entry del Rahal Letterman Lanigan (il californiano ritornerà per il GP of Indianapolis), ma il numero delle macchine al via rimarrà invariato, 22, grazie al ritorno di Ed Carpenter nel team omonimo al fianco di Josef Newgarden.

Sarà sicuramente della partita anche Will Power, lasciato precauzionalmente ai box in Florida dopo un splendida pole a causa di quella che è poi emersa essere fortunatamente solo un’infezione all’orecchio invece che una ben più grave concussione.

Debutto in gara su ovale per il nostro Luca Filippi, sempre alla guida della DW12-Honda #19 del Dale Coyne Racing. Il driver piemontese ha già saggiato il tracciato durante i test di fine febbraio, dove si è ben comportato, e che hanno visto primeggiare Helio Castroneves.

Due novità per il team Andretti Autosport. La #27 di Marco Andretti vedrà nuovamente i colori bianco-azzurri della United Fiber & Data per quattro gare, a partire proprio da Phoenix, per poi proseguire a Long Beach, Pocono e Boston.

Infine, Townsend Bell sembra sempre più vicino ad occupare il sedile della quinta monoposto del team per la prossima Indy 500.

Inizio delle ostilità in pista a Phoenix con le libere di venerdì 1° aprile dalle 10 alle 11.15 AM. A seguire le qualifiche e un’ultima mezz’ora di libere, rispettivamente alle 2.00 e alle 6.15 PM, mentre la gara partirà in serale, alle 6.15 PM di sabato 2 aprile, sempre ora locale

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Andretti, nuovo sponsor; Townsend Bell per Indy?

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/03/03-29-UFD-Livery-Unveil.jpg IndyCar – In 22 per il ritorno di Phoenix. Debutto su ovale di Filippi