La frenetica schedule dell’IndyCar Series prosegue anche nel weekend con il tradizionale appuntamento in notturna del Texas Speedway a Fort Worth.

Sulle 1,44 miglia del cosiddetto quadriovale, così denominato per la particolare forma che vede una sorta di raccordo davanti alla tribuna principale, saranno presenti le 22 entry full time.

Zachary Claman de Melo, dopo la buona prova ad Indianapolis, sarà di nuovo al volante della DW12-Honda #19 al posto del convalescente Pietro Fittipaldi, così come peraltro il driver/owner Ed Carpenter, vincitore qui nel 2014.

La vera novità di questo appuntamento consiste però nelle modifiche all’aerodinamica definite dopo i test svoltisi nei mesi scorsi e dopo Indianapolis.

Modificata l’incidenza massima dell’ala posteriore – la stessa utilizzata ad Indy – da -6° a -3° per compensare l’aria più rarefatta derivante dalle più elevate temperature dell’asfalto texano ma soprattutto per dare più stabilità al posteriore delle DW12, maggiore imputato nei vari crash di due domeniche or sono.

Ai team è stato invece chiesto di rimuovere le appendice aerodinamiche all’uscita dei diffusori (modifica opzionale ad Indy), mentre sono stati aggiunti due profili Gurney invertiti sul fondo vettura per ridurre la difficile manovrabilità in scia.

Sempre nell’ottica di ridurre questo inconveniente della nuova veste aerodinamica, ma anche di evitare il poco spettacolare e pericoloso “pack racing” (tutti ricordiamo la corsa ad eliminazione del 2017) è stato concesso di apporre all’ala anteriore, specifica per gli speedway, degli ulteriori flaps Gurney. Anche il fornitore unico di pneumatici Firestone si presenterà infine all’appuntamento con un nuovo compound specifico.

Le attività in pista inizieranno alle 11.30 AM di venerdì 8 giugno con le prime libere, cui faranno seguito le qualifiche e un’ultima sessione di libere rispettivamente alle 3.00 PM e alle 6,15 PM, il tutto ovviamente ora locale. Lo start della gara nella nottata italiana, alle 7.45 PM di sabato 9.

Piero Lonardo

L’entry list del Texas Speedway


Stop&Go Communcation

Aerokit modificato rispetto ad Indianapolis per ovviare al “Pack racing”

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2018/06/indystart_gddd.jpg IndyCar – I 22 per il Texas