Dopo la prova non particolarmente convincente di Sonoma lo scorso w.e., Scott Dixon (nella foto, con la sua crew) e il Team Ganassi ritrovano la pole position, la settima su diciassette gare fin qui disputate nell'IndyCar Series 2008, sul circuito di Belle Isle a Detroit.

 

Come ormai noto, in IndyCar la procedura di qualifica sui circuiti stradali si svolge in modo similie alla F1 in tre turni distinti.

Il primo segmento di 20’, con le macchine divise in due gruppi, ha prodotto questo risultato:

Gruppo 1: Ryan Briscoe (1 minute, 12.7071 seconds; 102.493 mph); Helio Castroneves (1:02.8883, 102.239); Tony Kanaan (1:03.2230, 101.771); Oriol Servia (1:03.4041, 101.520); Danica Patrick (1:04.1359, 100.518).

Gruppo 2: Scott Dixon (1:12.5071, 102.776); Will Power (1:12.9377, 102.169); Graham Rahal (1:13.1940, 101.812); Ryan Hunter-Reay (1:13.3831, 101.549); E.J. Viso (1:13.4241, 101.493); Justin Wilson (1:13.6269, 101.213)

Tra i grandi esclusi quindi Marco Andretti, 13° e primo degli esclusi, Vitor Meira (14°), Darren Manning (15°), Hideki Mutoh 16° ed il canadese Alex Tagliani, 21°, che ha sostitutito all’ultimo momento Enrique Bernoldi, sofferente al polso sinistro per i postumi dell’incidente della scorsa settimana, al Team Conquest.

Ancora sfortunato Tomas Scheckter, che partirà in ultima fila a causa di un’uscita di strada durante il turno. Stessa sorte occorsa anche al tycoon canadese Marty Roth, che non sarà al via domani a causa dei danni riportati alla vettura.

 

Nel secondo segmento di 15’ che delinea la Top Six finale, è lotta serrata tra Castroneves e Dixon. La spunta il brasiliano con un best lap di (1:12.4140, 102.908 mph). Poi quindi Dixon (1:12.6211, 102.615); Wilson (1:12.6327, 102.598); Servia (1:12.6978, 102.507); Rahal (1:12.7043, 102.497) e Briscoe (1:12.7684, 102.407).

Ancora fuori dalla Top Six come a Sonoma Dan Wheldon, mentre Power, 12° non ha avuto la possibilità di segnare alcun tempo a causa dei danni sostenuti dalla vettura nella precedente sessione.

 

Nei minuti iniziali della Firestone Fast Six prima Castroneves, poi Briscoe, poi ancora Wilson si scambiano velocemente la leadership, fino a che Scott Dixon non inizia ad inanellare una serie di giri sempre più veloci, impossibili da battere anche per un Team Penske sempre in gran spolvero sugli stradali. Alla fine quindi è pole Dixon (1:12.2861, 103.090), più veloce di Castroneves di ben mezzo secondo (1:12.7649, 102.412). Terzo, come ad Edmonton, un ottimo Oriol Servia (1:12.9618, 102.136), poi Justin Wilson (1:13.0530, 102.008), Ryan Briscoe (1:13.1004, 101.942) e Graham Rahal (1:13.6464, 101.186)

 

Appuntamento quindi alle 21.30 circa domani sera per seguire la gara in diretta su Nuvolari.

 

 

Piero Lonardo

 

Clicca qui per la griglia di partenza completa


Stop&Go Communcation

Dopo la prova non particolarmente convincente di Sonoma lo scorso w.e., Scott Dixon (nella foto, con la sua crew) e […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/Dixon_Detroit.jpg Indycar – Detroit, Qualifiche: Ottava pole di Scott Dixon