Carlos Munoz si aggiudica la prima gara della sua carriera in IndyCar su circuito cittadino di Detroit.

Il 23enne colombiano ha potuto approfittare al meglio della strategia del team Andretti Autosport, sfruttando al massimo le slick, e, alla sospensione della gara, al giro 47 dei 70 previsti, per l’aggravarsi delle condizioni meteo, ha potuto portare a casa il primo successo annuale per la squadra di Michael Andretti, per giunta con un robusto vantaggio.

Il successo del team si consolida anche con la seconda piazza di Marco Andretti, finalmente a proprio agio su di un circuito cittadino, grazie anche ai consigli di papà Michael, che da questa stagione è tornato a dedicarsi della strategia della #27 dopo i tanti successi con Ryan Hunter-Reay.

Completa il podio Simon Pagenaud, finalmente il primo del team Penske davanti al poleman e campione in carica Will Power. La squadra del “captain”, che aveva dominato in qualifica, ha piazzato Helio Castroneves in P6 ed il recente vincitore della Indy 500, Juan Pablo Montoya, in P10 dietro il nostro Luca Filippi.

Il pilota di Savigliano, che aveva primeggiato nel warm-up, si era trovato nel trenino giusto dei pit-stop, occupando anche la seconda posizione dietro Andretti, terminando la propria gara nelle gomme della curva 1, a red flag già esposta.

Da segnalare infine l’ottima prova di Jack Hawksworth, settimo all’arrivo, e in generale del team Foyt, che aveva dominato le prime fasi di gara con un Takuma Sato ancora una volta al top, capace di risalire dalla quarta piazza alla testa della gara dopo una partenza dietro safety car su di un circuito allagato.

Oscar della sfortuna questa volta a Graham Rahal, che al restart del giro 6 non riusciva ad evitare un Tony Kanaan mandato in testacoda da Stefano Coletti – gran gara anche per il monegasco, a lungo secondo – alla curva 1. Presto fuori anche il terzo classificato di Indy, Charlie Kimball, finito a muro con la macchina scompostasi a causa di uno dei tanti bump del circuito del Michigan.

Domani si ricomincia con la gara 2 di questo doubleheader, start sempre alle 3.30 PM, preceduta da una nuova sessione di qualifiche per definire lo schieramento a partire dalle 11.25 AM, sempre ora locale.

Piero Lonardo

L’ordine di arrivo


Stop&Go Communcation

Luca Filippi ko ma in top ten

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/05/05-30-Munoz-Wins-Race1-Detroit-Std.jpg IndyCar – Detroit, Gara 1: La prima volta di Munoz!