La passione e l'amore per la competizione è ancora forte in Davey Hamilton, che non più giovanissimo con i suoi quarantasette anni, in questa prossima stagione non solo tornerà ad Indianapolis ma affronterà anche il difficile round del Texas Motor Speedway, dove nel 2001 rischiò di perdere la vita, e un altra gara su circuito ovale che sarà rivelata in un secondo momento.

Conosco Hamilton da molto tempo ed è incredibile la voglia che ha ancora di correre, specie nella Indy500. Ha dimostrato interesse anche nello sviluppare per conto del nostro team un programma per giovani piloti” ha detto Gil De Ferran, presidente del de Ferran Luczo Dragon Racing. “Ha esperienza da vendere nei circuiti ovali e aiuterà di certo a migliorare le prestazioni della scuderia ed inoltre la sua presenza sarà di aiuto a Raphael Matos che finalmente può avvalersi di un compagno”.

Vice-campione IRL nelle stagioni 1997 e 1998, il pilota dell'Idaho nel 2001 ha subito un grave incidente al Texas Motor Speedway, dove ne uscì malconcio con fratture multiple alle costole e agli arti inferiori che gli sono costate ben ventuno operazioni volte a ricostruire il piede fratturato.

Sono contento di poter correre per il de Ferran Luczo Dragon Racing” ha detto Hamilton, affascinato dall'idea di poter tornare a correre nell'ovale dove rischiò la vita. “Hanno dimostrato di poter essere un team competitivo in poco tempo e credo che sia un'ottima opportunità per me di far bene nella Indy500”. Davey è tornato ad Indianapolis nel 2007 dove giunse nono e quella del prossimo giugno sarà la sua quarta '500' consecutiva e di certo non l'ultima.

Roberto Del Papa


Stop&Go Communcation

La passione e l'amore per la competizione è ancora forte in Davey Hamilton, che non più giovanissimo con i suoi […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/hamiltonirl.jpg IndyCar – Davey Hamilton affiancherà Matos in tre eventi, tornerà in Texas dove ha rischiato la vita