Danica Patrick ha recentemente annunciato che il 2017 è stato l’ultimo anno di competizioni full-time. La sola vincitrice del gentil sesso di competizioni automobilistiche top, ora 35enne, ha reso noto ora che i piani per la prossima stagione comprenderanno esclusivamente la Indy 500 e la Daytona 500 NASCAR.

Tanti i contatti per la gara di addio alle monoposto più veloci del pianeta della bella pilotessa, che l’hanno vista protagonista dal serie dal 2005 al 2011, primi fra tutti l’Andretti Autosport, con cui ha conquistato la vittoria di Motegi nel 2008.

Dovrebbe essere però il Team Ganassi ad ospitarla fra i propri ranghi. Per la 102ma edizione del “Greatest spectacle in racing” dovrebbe infatti rispuntare la terza vettura, recentemente tagliata per motivi di budget per la stagione futura. Chip Ganassi ha confermato ad alcuni media i contatti in corso.

La squadra, che sarà affidata in pista per tutto il 2018 al talento di Scott Dixon e di Ed Jones, e che vanta 11 titoli IndyCar e 4 affermazioni alla Indy 500, ricordiamo ha in programma di schierare “prima o poi” una entry anche per il 25enne Kyle Larson, sotto contratto col team nella NASCAR.

Nel frattempo è stato ufficializzato, come anticipato su queste pagine, l’ingaggio di Matheus Leist nel Team Foyt.

Il giovane brasiliano, appena 19enne, con tre vittorie su 16 gare nella passata stagione dell’Indy Lights Series, guiderà la DW12-Chevy #4 a fianco del veterano Tony Kanaan, 43 primavere, per formare un’accoppiata tutta brasiliana.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Matheus Leist confermato per Foyt a fianco di Kanaan

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2017/11/11-17-Danica-Std.jpg IndyCar – Danica Patrick, l’ultima Indy 500 con Ganassi?