Danica Patrick correrà la sua ottava Indy 500 con l’Ed Carpenter Racing. La notizia è trapelata durante il Media Day della Daytona 500 NASCAR, ultima apparizione nella serie della pilotessa del Wisconsin.

Galeotta una risposta data durante la conferenza stampa, nella quale è stato citato inavvertitamente il team owner/driver, il quale ha poi confermato l’accordo ad alcuni media.

La partnership per la 102ma edizione del “Greatest Spectacle in Racing”, sempre secondo queste fonti, sarebbe stato reso possibile in primis dal’interessamento di Mark Hulman, CEO della Hulman & Co, proprietaria di fatto dell’IndyCar Series, dopo che altri team come Ganassi, Penske ed anche Andretti, con cui Danica ha corso per cinque stagioni, conquistando la storica vittoria di Motegi nel 2008, avevano declinato la proposta.

I contatti con Carpenter e la Patrick hanno però avuto luogo solo dopo la definizione della line-up dell’ECR, con l’acquisizione di Jordan King quale part-time driver sulla DW12-Chevy #20 per i circuiti stradali e cittadini.

Nelle aspirazioni di Carpenter, che venga data a Danica la possibilità di impratichirsi al meglio con le nuove monoposto IndyCar, così diverse dalla Panoz e dalla Dallara IR03 guidate nei sette anni di miitanza nella serie, e che hanno fruttato anche sette podi ed un quinto posto finale nel 2009, similmente al trattamento riservato a Fernando Alonso lo scorso maggio.

Maggiori dettagli sull’accordo comunque nelle prossime settimane.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

La notizia sfuggita durante un’intervista a Daytona

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2018/02/Danica-1024x682.jpg IndyCar – Danica Patrick ad Indianapolis con Ed Carpenter