Conor Daly sarà presente alla prossima 500 Miglia di Indianapolis. Pochi minuti fa l’Andretti Autosport ha ufficializzato che il 27enne figlio d’arte sarà la quinta punta di una line-up tutta statunitense che comprende anche i quattro “regular” Alexander Rossi, Ryan Hunter-Reay, Marco Andretti e Zach Veach.

L’ingaggio, come nel 2018, è stato reso possibile grazie alla U.S. Air Force, i cui simboli hanno abbelllito la DW12-Honda #17 schierata dal Dale Coyne Racing sotto l’egida del Thom Burns Racing. Sempre dello scorso anno anche il suo miglior risultato finale nel “Greatest Spectacle in Racing”, 21mo, alla sua quinta apparizione.

Ovviamente non può non dar da pensare l’approccio da parte di Honda, partner motoristico del team Andretti, non disponibile a fornire il motore a Fernando Alonso ma che nulla ha eccepito sull’iscrizione della sua quinta entry.

Con la conferma di Daly, sono già 30 i sedili già assegnati per la 103ma Indy 500. All’appello mancano ancora i due piloti dello Juncos Racing e la terza guida dello Schmidt Peterson Motorsports, assunto che Charlie Kimball, appena confermato al Carlin ma con un programma parziale non ancora definito nei dettagli, sia della partita per la nona volta consecutiva.

A. Ghigliani


Stop&Go Communcation

Sarà la quinta punta di una line-up tutta a stelle e strisce

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2019/01/01-30-Daly-In-Pitstand-2018Indy500.jpg IndyCar – Conor Daly a Indianapolis con Andretti