Un’altra bomba va a movimentare la off-season dell’IndyCar Series. Il Team Ganassi a partire dalla prossima stagione passerà ai motori Honda.

Si riforma quindi l’accoppiata che ha portato ai quattro titoli consecutivi ottenuti dal 1996 al 1999 da Jimmy Vasser, Alessandro Zanardi (2) e Juan Pablo Montoya, a cui sono succeduti i titoli di Scott Dixon e Dario Franchitti (3) del periodo 2008-2011; quest’ultimo poker però, va ricordato, in regime di monopolio motoristico.

Tra il costruttore nipponico ed il team più titolato della serie, un accordo pluriennale i cui dettagli economici non sono ancora stati resi noti. Si attendono anche conferme sulla posizione contrattuale di Tony Kanaan, cui pare sia stata offerta un’opzione per un anno solamente. Un eventuale rifiuto del 41enne brasiliano potrebbe aprire le porte all’altrettanto clamoroso ritorno di Juan Pablo Montoya.

Nel frattempo voci di corridoio riportano che gli eterni rivali del Team Penske, freschi dell’ingaggio di Josef Newgarden dopo il titolo conquistato da Simon Pagenaud, avrebbero proposto a Juan Pablo Montoya una entry one-shot per la Indy 500.

Vedremo se le voci si tramuteranno in un’offerta concreta, che potrebbe permettere al colombiano di puntare alla mitica Triple Crown, fin qui appannaggio del solo Graham Hill, disputando la prossima edizione della 24 Ore di Le Mans, da affiancare al GP di Monaco di F1, vinto nel 2003, e alla Indy 500, nella quale Montoya ha trionfato ben due volte, nel 2000 e nel 2015; al riguardo, ricordiamo che Montoya ha testato lo scorso anno la Porsche 919 Hybrid LM P1 ufficiale.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Montoya conteso fra Penske e Ganassi (e Porsche?)

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/10/Ganassi_Honda.jpg IndyCar – Clamoroso: Ganassi passa a Honda!