Simon Pagenaud conquista la quarta pole per il Team Penske in altrettante gare dell’IndyCar Series 2016 sul tracciato permanente di Barber Park.

Il francese ha risparmiato l’ultimo set di “red” per segnare il miglior tempo nella Firestone Fast Six con 1.06.7262. Dietro il leader della classifica generale, il compagno di squadra Will Power, il migliore nell’ultimo turno di libere del mattino.

Non si è concretizzato il tanto atteso risveglio Honda, con Graham Rahal unico rappresentante fra i primi sei, in P6 dietro anche al vincitore 2015, Josef Newgarden, il campione in carica Scott Dixon e Sebastien Bourdais.

Il nativo di Le Mans aveva poco prima segnato il miglior tempo del weekend nella Top Twelve con 1.06.6001; alla sessione si era qualificato per la seconda volta di seguito anche Luca Filippi, il quale ancora una volta, dopo Long Beach, partirà della dodicesima posizione.

Non hanno rispettato le aspettative le vetture del Team Foyt, fuori, anche se per poco, già dal primo turno con Jack Hawksworth e Takuma Sato, così come male per il team Andretti. Peggio ancora è andata invece al vicecampione in carica Juan Pablo Montoya, che partirà addirittura ultimo.

Va segnalato che in questa qualifica non c’è stata necessità di vedere in vigore le modifiche poste in atto dalla serie all’indomani del round di Long Beach, e che prevedono almeno 6’ reali di Fast Six anche in caso di interruzione. Ai piloti colpevoli di aver causato una bandiera rossa verranno inoltre cancellati i primi due tempi, qualora questo avvenga durante i primi due turni di qualifica, mentre non sarà più permesso l’accesso in pista qualora invece si tratti della Fast Six.

Lo start del GP of Alabama alle 2.30 PM di domenica, ora locale.

Piero Lonardo

I risultati delle Libere 3

I risultati delle Qualifiche


Stop&Go Communcation

Filippi ancora P12. Montoya incredibilmente ultimo

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/04/Pag_pole1-1024x683.jpg IndyCar – Barber, Libere 3 e Qualifiche: Pagenaud, ancora pole Penske