A distanza di un mese dalla notizia dello stop al programma IndyCar full-time, dal paddock di Interlagos Fernando Alonso e Zak Brown hanno confermato che saranno al via della prossima Indy 500.

Il CEO del team di Woking ha ricordato che “La McLaren ha una lunga e profonda relazione con la Indy 500 e per noi è una sorta di lavoro non terminato con Fernando. La Indy 500 non è una passeggiata, ma una sfida enorme ed abbiamo il massimo rispetto sia per la gara che per coloro che vi competono. Così, correremo senza farci illusioni, ma alla McLaren siamo innanzi tutto gente delle corse, così come Fernando, per cui ci proveremo.”

Alonso ancora una volta non ha nascosto l’interesse per la Triple Crown “Nel 2017 ad Indianapolis è stata un’esperienza incredibile, e nel mio cuore sapevo che avrei dovuto riprovarci se ne avessi avuto l’occasione”.

“Sono anche entusiasta – ha proseguito l’asturiano, bicampione del mondo di F1 – di tornarvi con McLaren. Questa era la mia prima scelta, così sono felice della loro decisione di andare avanti col programma. E’ una gara durissima e correremo contro i migliori. Una sfida enorme insomma, ma siamo piloti e questo è il motivo per cui corriamo. Una delle cose che aspetto con ansia – ha concluso Alonso – è rivedere i fans, che sono veramente fantastici.”

Maggiori dettagli sulla partecipazione di McLaren ed Alonso alla 103ma edizione del “Greatest Spectacle in racing” nelle prossime settimane, ma si conosce già che si tratterà di un’avventura targata McLaren Racing e non di una partnership come quella condotta con Andretti nel 2017, e potrebbe addirittura coinvolgere una seconda entry.

Per un altro pilota di F1 che approda nel circo IndyCar, un altro percorre la strada inversa. Sempre nel corso del weekend, Guenther Steiner, team principal del team Haas F1, ha ufficializzato l’assunzione quale terzo pilota di Pietro Fittipaldi per la prossima stagione del mondiale di F1.

La giovane promessa brasiliana ha esordito in IndyCar quest’anno a Phoenix col Dale Coyne Racing  prima del terribile incidente di Spa-Francorchamps con la BR1 del DragonSpeed, per poi ritornare in azione a Mid-Ohio fino al termine della stagione. Dopo essersi aggregato al team Haas per la gara di casa, Fittipaldi assaggerà la VF-18 motorizzata Ferrari a Yas Marina, il 27 novembre prossimo, nell’ambito della due giorni di test Pirelli.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Dettagli da definire ma nuova caccia alla Triple Crown. Pietro Fittipaldi terzo pilota Haas F1

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2018/11/11-11-Alonso-At-IMS-2017.jpg IndyCar – Alonso conferma: Indy 500 con McLaren