Pato O’Ward si aggiudica la prima gara del doubleheader dell’Indy Lights Series tra i muretti di Toronto. Il giovane messicano dell’Andretti Autosport ha condotto la gara flag-to-flag, approfittando allo start del tamponamento del polesitter e leader in classifica Colton Herta da parte di Santiago Urrutia, che gli partiva dietro.

In realtà l’uruguagio era stato a sua volta spinto da Victor Franzoni, che al mattino aveva impressionato alla prima presa di contatto con le monoposto della categoria maggiore dopo il successo in gara-1 nel 2016 nella USF2000. La tappa canadese lo scorso anno non faceva parte invece della schedule del gradino intermedio della Mazda Road to Indy, la ProMazda, vinta da Franzoni.

Herta però non ci stava ed iniziava l’ennesimo inseguimento fra i due major contender della stagione, e presto era alle spalle di Aaron Telitz, che aveva tratto vantaggio dalla bagarre in partenza insediandosi alle spalle di O’Ward.

Anche Urrutia e Franzoni hanno prsto la meglio su Ryan Norman e Dalton Kellett; quest’ultimo dopo 11 giti finisce nelle gomme a protezione della curva 8 ed è costretto ad una sosta ai box per sostituire l’ala anteriore.

Non c’è però neutralizzazione e presto avviene il sorpasso di Herta per la seconda posizione. A metà gara solo poco meno di 2” saparano i due battistrada, in lotta anche per il campionato, ma al lap 22 Herta esce male dall’insidiosa curva 5, forse anche a causa di qualche goccia di pioggia di troppo, e termina la gara sulle barriere.

Quando la safety car si fa nuovamente da parte O’Ward mantiene facilmente il comando ma è Telitz a faticare a tenere dietro Urrutia; i due compagni di squadra poche curve dopo si toccano e vola l’ala anteriore del nativo del Wisconsin. Il vicecampione delle ultime due edizioni della serie però invece di accontentarsi esagera e si gira in curva 8, perdendo due posizioni a vantaggio di Franzoni e Norman.

Ma non è ancora finita per Urrutia perchè Norman va largo in curva 3 ma soprattutto l’alfiere del Team Juncos va a picchiare proprio nello stesso punto di Herta. E’ la seconda neutralizzazione della gara, che fiinisce dietro la safety car, sancendo il quinto successo, secondo consecutivo, di O’Ward nel 2018, davanti a Urrutia, Norman, Telitz e Kellett.

Con questo successo Pato O’Ward si riporta in testa alla serie con 306 punti, a sei gare dalla fine, contro i 298 di Herta e i 259 di Urrutia.

Sempre nell’ambito della Mazda Road to Indy, da segnalare lo spettacolare crash avvenuto in gara-1 della ProMazda Championship. La carambola ha visto coinvolti ben cinque piloti, con la monoposto di Harrison Scott che nel corso del primo giro, alla frenata di curva 3, si è impennata sulla Tatuus di Sting Ray Robb dopo aver subito un altro contatto in precedenza.

Il giovane pilota inglese volava nella via di fuga a testa in giù, fortunatamente senza conseguenze, grazie anche alla robustezza della monoposto italiana. La gara è stata infine vinta dall’olandese Rinus VeeKay, che si è avvicinato così al leader Parker Thompson.

Domani qualifiche e Gara-2 dell’indy Lights rispettivamente alle 9.05 AM e alle 12.25 PM, ora locale.

Piero Lonardo

I risultati delle Libere

I risultati delle Qualifiche

L’ordine di arrivo di Gara 1


Stop&Go Communcation

Spettacolare incidente in ProMazda, fortunatamente senza conseguenze per i piloti

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2018/07/Lightspodium-1024x928.jpg Indy Lights – Toronto, Libere, Qualifiche e Gara 1: Herta sbatte, O’Ward vince e passa al comando