JK Vernay vince la quarta gara stagionale, andando a podio per la sesta volta in sette appuntamenti e portando a ben 68 lunghezze il suo vantaggio in classifica generale su James Hinchcliffe. Il francese del Sam Schmidt Motorsport, scattato dalla pole, ha amministrato senza problemi la leadership della corsa sin dalla prima curva senza farsi mai seriamente impensierire dagli inseguitori ed ha passato il traguardo della 50esima tornata con quasi due secondi di vantaggio su Dan Clarke.

L’unico alfiere del team Walker Racing ottiene quindi il miglior risultato stagionale, mantenendo la terza posizione di partenza fino all’ultimo giro e portandosi in seconda grazie all’errore commesso da Hinchcliffe. Il driver di casa, unico valido avversario per Vernay per il campionato, scattato affianco al francese, non è mai riuscito a conquistare la leadership e nel tentativo di cercare il tutto per tutto all’ultima tornata ha commesso due errori decisivi: il primo in curva 3, un futile lungo che ha permesso a Clarke e Gustavo Yacaman di superarlo agevolemente, ed il secondo in curva 5, quando ha tentato disperatamente di chiudere la porta a Charlie Kimball ormai passatogli davanti e che l’ha costretto a finire la propria corsa contro le barriere di protezione. Hinchcliffe si accontenta quindi di una deludentissima decima posizione e vede allontanarsi ancora di più Vernay nella generale.

Completa un podio inedito il colombiano Gustavo Yacaman, anche per lui miglior risultato stagionale, che, scattato dalla seconda fila, ha finalizzato il podio proprio all’ultima tornata. Charlie Kimball recupera 3 posizioni rispetto alla Qualifica e risale al terzo posto in classifica generale, superando il compagno di squadra, settimo quest’oggi, e Sebastian Saavedra, out dopo 33 tornate.

Stefan Wilson ottiene la quinta posizione per il team di Bryan Herta, autore di una bella rimonta dalla decima piazzola di partenza. Dietro di lui, figura l’estone Tonis Kasemets, alla seconda partecipazione in un appuntamento dell’Indy Lights. Pippa Mann e Rodrigo Barbosa si classificano rispettivamente ottava e nono grazie ai numerosi ritiri nonostante il loro abissale distacco.

Tra i ritirati si annoverano, oltre ai già citati Hinchcliffe e Saavedra, Adrian Campos Jr, incidentatosi con James Winslow, quest’ultimo ripartito e giunto al traguardo con un giro di ritardo, e Carmen Jorda, protagonista di un fatale testacoda al 22esimo giro.

Classifica Gara

01. JK Vernay – Sam Schmidt Motorsports – 50 giri
02. Dan Clarke – Walker Racing – +1.7469
03. Gustavo Yacaman – Cape Motorsports with Wayne Taylor Racing – +2.7446
04. Charlie Kimball – AFS Racing/Andretti Autosport – +3.5688
05. Stefan Wilson – Bryan Herta Autosport – +4.2667
06. Tonis Kasemets – Andersen Racing – +6.8220
07. Martin Plowman – AFS Racing/Andretti Autosport – +8.1622
08. Pippa Mann – Sam Schmidt Motorsports – +30.4400
09. Rodrigo Barbosa – PDM Racing – +46.6479
10. James Hinchcliffe – Team Moore Racing – +1 giro
11. James Winslow – Sam Schmidt Motorsports – + 1 giro
12. Philip Major – Sam Schmidt Motorsports – +4 giri
13. Adrian Campos Jr – Team Moore Racing – +7 giri
14. Sebastian Saavedra – Bryan Herta Autosport – +17 giri
15. Carmen Jorda – Andersen Racing – +28 giri

Francesco Parrotta


Stop&Go Communcation

JK Vernay vince la quarta gara stagionale, andando a podio per la sesta volta in sette appuntamenti e portando a […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/02DH31953.jpg Indy Lights – Toronto – Gara: Inarrestabile Vernay. Podio inedito con Clarke e Yacaman. Hinchcliffe out all’ultimo giro