Tristan Vautier si aggiudica il season opener dell’Indy Lights Series 2012, davanti al compagno di squadra, il veterano Esteban Guerrieri. Il francese ha condotto dall’inizio alla fine senza subire particolari pressioni da parte dell’argentino, cui va riconosciuto di aver saputo limitare i rischi in funziona del traguardo finale, sfuggitogli lo scorso anno proprio per qualche errore di troppo. Terzo il cavallo di ritorno Sebastian Saavedra, autore di una corsa tutta all’attacco.

La cronaca. Non si schiera Rodin Younessi, ultimo dello schieramento, in cerca per tutto il weekend di una velocità accettabile, che parte dal box. Parte bene il poleman Vautier, che precede Guerrieri, Saavedra, Webb e Carbone. Oliver Webb inizia a farsi largo e il colombiano viene presto ripreso e passato, anche dal brasiliano. Nel frattempo perde posizioni l’israeliano Alon Day, ritrovandosi ben presto 11mo.

Un’uscita senza particolari conseguenze del texano Darryl Wills al giro 7 comporta la prima caution. Al restart, assente Younessi, che abbandona definitivamente, il trenino riprende la propria corsa sulle strade della Florida.

Al giro 18 Saavedra riesce finalmente a farsi largo e a riprendersi la 4a posizione su Carbone. Davanti, Vautier costruisce un nuovo vantaggio di sicurezza su Guerrieri, fino al giro 22, quando è David Ostella a causare la seconda caution a seguito di un contatto all’uscita del tornantino.

Nuovo restart con un Guerrieri finalmente aggressivo dietro il francese. Il regime di corsa libera dura però pochissimo, e due uscite in serie, la prima di Jorge Goncalves ma soprattutto il secondo contatto tra Carlos Munoz – che ha la peggio e deve abbandonare – e Juan Pablo Garcia alla curva 2, annullano il vantaggio conseguito. Della situazione si avvantaggia soprattutto Alon Day, che riagguanta l’ottava posizione di partenza.

Il nuovo restart al lap 33 porta a due nuovi cambiamenti, con Saavedra che sorpassa Webb per la posizione più bassa del podio, imitato da Day, che fa lo stesso con Garcia per la settima. La corsa procede senza scossoni – a parte le soste ai box per Alon Day, vittima di una foratura, e JV Horto – fino all’ultimo giro, dove Guerrieri cerca infine di far valere la propria esperienza, facendo pressione su Vautier fino a ridurre il gap sotto il secondo.

Ma oggi contro il francesino residente proprio in Florida non c’è nulla da fare e Tristan Vautier si invola fino alla vittoria finale, davanti all’argentino e all’arrembante Saavedra, probabilmente i tre candidati alla vittoria finale della serie. Completano la top ten Oliver Webb, Victor Carbone, Gustavo Yacaman, Juan Pablo Garcia, l’indiano Armaan Ebrahim, Troy Castaneda e Darryl Wills.

Prossimo appuntamento la settimana prossima al Barber Motorsport di Birmigham, Alabama.

La classifica finale

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Tristan Vautier si aggiudica il season opener dell’Indy Lights Series 2012, davanti al compagno di squadra, il veterano Esteban Guerrieri. […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/03/Vautier.jpg Indy Lights – St.Petersburg, Gara: Vautier dall’inizio alla fine