Aaron Telitz domina gara-1 del season opener dell’Indy Lights Series 2017 di St.Petersburg, conducendo sena rivali dall’inizio alla fine in una gara avvincente e senza interruzioni.

L’unico pericolo per il giovane alfiere del Belardi Auto Racing allo start, allorquando Juan Pierdahita cercava un improbabile varco dalla seconda fila, scivolando in curva 1 e portandosi dietro Kyle Kaiser, che perdeva 3 posizioni.

Subito problemi anche per Dalton Kellett, che si girava, ma soprattutto per Santiago Urrutia. Il vicecampione 2016 era subito costretto ai box, dai quail riusciva solo dopo 4 giri, dopo il controllo delle corrette funzionalità della sua IL-15.

Dietro Telitz quindi si installava l’accoppiata del Carlin formata dal deb Matheus Leist e da Neil Alberico con alle spalle la terza vettura del team Belardi con Shelby Blackstock. Dopo aver perso anch’egli una posizione al via, rimontava presto Colton Herta, che nella primissima mattinata aveva conquistato la partenza al palo di Gara-2 davanti ad Urrutia, portandosi alle spalle di Alberico, che al lap 6 perdeva la “spalla” Leist per problemi di motore.

Mentre Telitz macinava vantaggio, era Blacstock a terminare nel mirino del giovane figlio d’arte; i due danno vita ad una battaglia infuocata che dura fino al lap 22, allorquando Blackstock cede di schianto sia ad Herta che a Kaiser, salvo riprendersi la quarta piazza cinque giri dopo, lasciando l’alfiere del Juncos Racing, che a St.Pete aveva firmato la pole 12 mesi prima, alle prese con uno scatenato gruppetto formato dalle due vetture del Team Pelfrey, da Zachary Claman de Melo e Nico Jamin.

Herta è però scatenato e, dopo un paio di manovre da brivido – fortunatamente senza conseguene – alla curva 1 grazie al Push-to-Pass, che da questa stagione può essere utilizzato solo dal pilota che insegue, a cinque giri dalla fine riesce ad avere finalmente la meglio su Alberico, colpevole di aver allargato leggermente la traiettoria alla fine del rettilineo.

Gli ultimi brividi da parte di Pato O’Ward, che all’ultimo giro si porta in P5 su Kaiser, che nell’arrivo al fotofinish mantiene la posizione su Jamin, che aveva appena passato Claman de Melo, ed il compagno di squadra Dapero. Nelle ultime fasi out sia Piedrahita che Kellett, entrambi a muro.

Debutto con vittoria quindi per il campione ProMazda in carica, che domani partirà solamente in decima posizione nella seconda gara del weekend, in programma alle 9.45 AM ora locale.

Piero Lonardo

L’ordine di arrivo di Gara-1

I risultati delle Qualifiche di Gara-2


Stop&Go Communcation

Podio tutto statunitense insieme ad Herta e Alberico

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2017/03/Tel.jpg Indy Lights – St.Petersburg, Gara 1: Telitz senza rivali